·Tua e L’Aquila, che Incaricopoli·

Il centrodestra non è che tiene famiglia. Tiene amici, figli degli amici, compagne, devoti e devotissimi e tiene incarichi e consulenze da distribuire come tanti pacchi di Natale. Capita alla Tua, la società di trasporto regionale,  che ha deciso di affidare due consulenze al sindaco di Pianella Sandro Marinelli, la cui moglie già leghista della primissima ora, ai tempi delle ultime Regionali riuscì a trascinare anche il marito nel Carroccio; e capita al Comune dell’Aquila, dove Sara Palumbo, la compagna del consigliere comunale di Forza Italia Marcello Dundee e il coordinatore di Forza Italia giovani Carlo Ferdinando de Nardis, figlio dell’Avvocato del Comune e dirigente dell’Avvocatura e dell’Urbanistica Domenico, hanno ricevuto due incarichi a tempo determinato fino alla fine dell’anno. Due mesi scarsi ma, come denuncia Globuli rossi, dell’intenzione del sindaco di ricorrere ad avviso non c’è più traccia e gli incarichi sono stati dati ad personam. D’altronde per così poco tempo, che bisogno c’era dell’avviso (forse serviva davvero qualcuno per confezionare i pacchi di Natale). Ah no, per la rendicontazione.

Marcello Dundee
Carlo de Nardis

Un sodalizio, e un matrimonio fortunati anche quello dei Marinellis: la moglie Carla Ricci, ragioniera, ad aprile scorso ha ottenuto un incarico nel cda di Ambiente e il marito ora le due consulenze della società dei Trasporti abruzzese. 

La notizia è stata data dal pentastellato Domenico Pettinari ieri in Consiglio regionale e d’altronde le due consulenze sono regolarmente pubblicate sul sito della Trasparenza della Tua. Una del 18 settembre (difesa in giudizio della Tua) per 3.972 euro, un’altra del 22 luglio per 2.520 euro (“ricorso avverso notifica sequestro infrastruttura ferroviaria”). C’è da dire che la specifica dei due incarichi è stata aggiunta sul sito soltanto ieri, dopo che la notizia è esplosa in Consiglio mentre prima si parlava di un generico contratto. 

Domenico Pettinari

“Un incarico quantomeno inopportuno – ha detto Pettinari – proprio perché voglio essere buono, soft – un incarico che vi potevate risparmiare, dato a un sindaco della Lega da una società controllata dalla Regione e gestita dalla Lega. Devo dire – ha concluso il pentastellato – che quelli di prima, cioè il centrosinistra, queste cose in modo così plateale non le facevano. Sì – ha aggiunto rivolto al presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri – un incarico dato a un ex amico tuo, che adesso non è più amico tuo”,

ha concluso alludendo al fatto che Marinelli prima era Forza Italia e adesso è diventato della Lega.

Giuliante con Marsilio

Cade dalle nuvole il presidente Gianfranco Giuliante:

Marinelli e’ un avvocato e le consulenze vengono messe a giro”.

Peccato però che il sindaco di Pianella ne abbia avute due nel giro di soli tre mesi, che è sindaco di un Comune del Pescarese e che è leghista e che la moglie sta in un cda: ma magari è un avvocato più bravo degli altri. 

ps: Maritocrazia, la chiamano.




Articoli correlati

  • Consulenze Aca e Tua al legale di Dalfy21 Marzo 2018 Consulenze Aca e Tua al legale di Dalfy Incarichi e consulenze all’avvocato di Luciano D’Alfonso. Quello che lo difende, per esempio, nella causa contro il consigliere regionale pentastellato Domenico Pettinari. O che difende […]
  • Pianella, la Parentopoli e il conflitto17 Ottobre 2019 Pianella, la Parentopoli e il conflitto Un’altra Parentopoli per la Lega. Un caso già noto per la verità, venuto alla ribalta a febbraio scorso che ora acquista ancora più rilevanza perché fa affiorare un conflitto di interessi […]
  • Tua, ecco le consulenze illegittime21 Novembre 2018 Tua, ecco le consulenze illegittime Consulenze illegittime e violazione della trasparenza: ecco cosa dice il verbale che il ministro dell’Economia ha inviato alla Tua, la società dei Trasporti regionale, per contestare una […]
  • Regione ostaggio della Lega25 Settembre 2019 Regione ostaggio della Lega La maggioranza con le spalle al muro. Dopo sei mesi la giunta di centrodestra è già in bilico e la Lega minaccia di mandare tutto all’aria, di far dimettere i suoi assessori e di […]