·Alla Tua due bandi su misura·

Il nuovo presidente Gianfranco Giuliante si è insediato da poco meno di un mese quando la Tua pubblica un bando di gara per l’attività di comunicazione per tre anni, con un importo a base d’asta di 225 mila euro. Non vogliono qualcuno che scriva comunicati, che parli con i giornali eccetera eccetera, ma qualcuno che si occupi cella “progettazione e sviluppo dell’attività di comunicazione e informazione ai cittadini abruzzesi mediante l’attuazione di una strategia di comunicazione efficace con pianificazione degli sviluppi di contenuto e temporali”. Insomma, una consulenza. Alla Società di trasporti abruzzese serve quindi qualcuno che le spieghi come comunicare; poi per scrivere e fare ci penserà qualcun altro. Altri costi, altre spese per i contribuenti. Una decisione presa con il nuovo direttore generale dell’azienda, Max Di Pasquale, che viene dalla Gtm (dove fu assunto nell’estate 2010 da Michele Russo come vice direttore per poi diventare direttore generale nel giro di un anno, beneficiando di un incremento salariale di 35 mila euro).

Max Di Pasquale

 Una somma importante: alla gara vengono invitate 9 società ma risponde solo una, che poi risulterà la vincitrice: la Mirus srl unipersonale di Michele Russo, che presenta un ribasso a 198 mila euro, cioè 66 mila euro l’anno per 5.500 euro al mese. Russo è l’uomo che si è occupato della comunicazione del presidente della Regione Marco Marsilio durante la campagna elettorale per le Regione, che ancora prima aveva messo a punto il nuovo logo di Fratelli d’Italia per Giorgia Meloni e la cui moglie, Monica Astrologo, è stata assunta nella segreteria dello stesso Marsilio. 

Giuliante con Marsilio

Ma non c’è niente di male se alla fine è l’unica azienda a rispondere al bando, anche se poi nell’elenco si scopre che tra gli invitati c’è un’azienda che si occupa solo di cartellonista, altre due di Roma e un’altra è di uno stretto collaboratore di Russo. No, niente di male: peccato che nel frattempo dal portale trasparenza della Tua sia scomparso il bando di gara.

Però nella scheda riepilogativa pubblicata sul sito della Trasparenza di Tua si legge che la gara è una “procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando”, che il criterio di aggiudicazione è l’”offerta economicamente più vantaggiosa” (che in questo caso è stata l’unica), che la gara è stata bandita il 28 maggio con scadenza l’11 giugno e che l’aggiudicazione c’è stata dieci giorni dopo, il 20. Insomma, un mucchio di soldi per una consulenza aggiudicata a un concorrente unico, tra l’altro amico fidato del centrodestra.

Michele Russo

Ma non è la sola gara che fa sgranare gli occhi. Nel mese di giugno la Tua si produce in un altro salto acrobatico: il 18 giugno indice una gara telematica con scadenza a partecipare il 24 giugno per la ricerca di un consulente Industry 4.0 e supporto all’ottimizzazione della supply chain. A parte l’arzigogolo linguistico (la supply chain non è altro che la gestione della catena di distribuzione),  l’aggiudicazione viene fatta il 27 giugno. La vincitrice è Irini Pervolaraki, componente dello stessa cda della Tua nel quale era entrata su designazione di Luciano D’Alfonso. L’importo, per otto mesi, è di 38 mila euro.

Irini Pervolaraki

Il giorno dopo l’aggiudicazione, il 28 giugno, viene rinnovato il cda Tua e Irini non c’è: nel nuovo consiglio di amministrazione compaiono Guido Cerolini, Antonio Prospero, Annalisa Bucci e Barbara Petrella. Il sospetto è che in questo modo Irini non si sia opposta alla sua defenestrazione (da notare che il suo incarico sarebbe scaduto alcuni mesi dopo). Ma un fatto è certo: alla gara partecipa un membro del cda, e non è proprio bellissimo.

ps: quante strane coincidenze, nei bandi di giugno della Tua eh.




Articoli correlati

  • Tua, avanti c’è posto25 Luglio 2018 Tua, avanti c’è posto Mica si poteva chiudere a tre: tre consiglieri di amministrazione, tre poltrone, tre gettoni e molto risparmio. No, la Regione Abruzzo rilancia e ieri ha nominato altri due consiglieri per […]
  • Infornate elettorali8 Febbraio 2018 Infornate elettorali Sotto a chi tocca. Non bastava una Regione in campagna elettorale permanente, perché da agosto 2017 cioè dalla zona referendum fino a oggi non si parla d’altro, ma eccole puntuali le […]
  • Prendo il bus o prendo l’aereo?20 Ottobre 2015 Prendo il bus o prendo l’aereo? O sceglie l'autobus o sceglie l'aereo. Anche perchè la coperta è corta e non basta per tutti. Ci sono in ballo cinque milioni di euro della Regione, e se li contendono la Saga guidata da […]
  • Task force, altri 4 milioni25 Novembre 2016 Task force, altri 4 milioni Non c’è solo la Task force per il controllo del Masterplan, con Claudio Ruffini, Emidio Primavera e un nutrito gruppo di membri dello staff dalfonsiano che beccherà la bellezza di tre […]