·Storia di un eroe sconosciuto·

#RichardJewell (Regia: Clint Eastwood. Con: Sam Rockwell, Olivia Wilde, Jon Hamm, Kathy Bates, Paul Walter Hauser, Nina Arianda, Ian Gomez, Deja Dee, Wayne Duvall, Mike Pniewski, Mitchell Hoog, Niko Nicotera, Billy Slaughter, Dylan Kussman. Genere: Drammatico)


Se siete dell’idea che non si debba perdere nemmeno un film del vecchio ma intramontabile Clint, la pensate come me. Il precedete lo ricordate? Un vero capolavoro, a livelli di Gran Torino: mi riferisco a The Mule (https://cinedecimamusa.blog/2019/02/16/the-mule/). Stavolta il grande regista e attore americano ha deciso di raccontare al mondo una storia dimenticata, una macchia da fare vedere il meno possibile, una falla del sistema e della polizia USA che si è voluto nascondere, tanto da lasciare stupiti, oggi, a distanza di 24 anni, che alcuna eco abbia avuto, nonostante fosse legata a un fatto di cronaca grave e a un episodio di terrorismo davvero allarmante.
Il racconto è quello dell’attentato dinamitardo che nel 1996 uccise due persone ma ne mise in pericolo migliaia nel Centennial park di Atlanta, in occasione dei giochi olimpici di quell’anno. Il titolo del film corrisponde al nome del protagonista: una guardia giurata che, con il suo intervento tempestivo e coraggioso, salvò moltissime potenziali vittime da morte certa; salvò il suo paese, e venne “ricompensato” con una vera e propria persecuzione studiata a tavolino, senza prove, ai suoi danni. Con la complicità dei media (o meglio: di una giornalista ambiziosa e senza scrupoli), le forze di polizia costruirono il teorema della colpevolezza del povero Richard, sfruttando alcuni episodi del suo passato interpretabili come sintomatici di un’indole da “bombarolo”; approfittando della sua debolezza e di qualche “anomalia” esistenziale di troppo: un ragazzone mai cresciuto, che ancora viveva con la mamma, con il sogno di entrare nel Dipartimento di Polizia, la mania delle armi, il mito dell’ordine e della sicurezza (lo stesso che lo ha spinto a compiere l’atto eroico che gli è stato disconosciuto). La pellicola è molto dettagliata nel descrivere la situazione kafkiana in cui si viene a trovare un innocente; che però è il colpevole ideale, per chiudere in fretta una partita scottante, fare bella figura, rassicurare il popolo spaventato.
La narrazione cinematografica si rifà a un articolo di Marie Brenner scritto per Vanity Fair nel 1996, intitolato “American Nightmare: The Ballad of Richard Jewell”. Una storia che Leonardo DiCaprio, insieme a Jonah Hill, hanno voluto portare al cinema: come produttori, e alla fine sono riusciti – inaspettatamente – a convincere Eastwood, che ha girato e montato il suo film in tempi record.
Immaginerete, dopo averlo visto, ed avere condiviso con il regista il senso di imbarazzo per la brutta figura delle istituzioni americane (FBI in particolare), che alla prima mondiale, alla fine dello scorso novembre, è stato accolto con qualche disappunto, ed in alcuni ambienti polemicamente: per la sincerità per niente comune con cui sono raccontati gli errori marchiani degli investigatori e gli intrecci poco virtuosi con il giornalismo (soprattutto al femminile). Qualcuno ha scritto: che Dio ci conservi Eastwood, per la lucidità con cui ha affrontato la sua trentottesima fatica cinematografica.
Lo dico anche io, in attesa della prossima.
4 ciak 🎬 🎬🎬🎬 alla verità di un episodio amaro, da ricordare; alla memoria di un uomo semplice e sfortunato, che il cinema d’autore è capace di conservare e portare all’attenzione di tutti.




Articoli correlati

  • West Virginia come Bussi28 Marzo 2020 West Virginia come Bussi #CattiveAcque (Regia: Todd Haynes. Con: Mark Ruffalo, Anne Hathaway, Tim Robbins, Bill Camp, Victor Garber, Mare Winningham, William Jackson Harper, Bill Pullman, Louisa Krause, Kevin […]
  • Quanto è bella giovinezza2 Marzo 2020 Quanto è bella giovinezza #GliAnniPiuBelli (Regia: Gabriele Muccino. Con: Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria, Nicoletta Romanoff, Emma Marrone, Francesco Centorame, […]
  • Kramer contro Kramer23 Febbraio 2020 Kramer contro Kramer #StoriaDiUnMatrimonio (Regia: Noah Baumbach. Con: Scarlett Johansson, Adam Driver, Laura Dern, Alan Alda, Ray Liotta, Merritt Wever, Julie Hagerty, Mark O'Brien, Mickey Sumner, Kyle […]
  • Il ritorno di Aldo, Giovanni e Giacomo16 Febbraio 2020 Il ritorno di Aldo, Giovanni e Giacomo #OdioLEstate (Regia: Massimo Venier. Con: Aldo, Giovanni, Giacomo, Lucia Mascino, Carlotta Natoli, Maria Di Biase, Massimo Ranieri, Davide Calgaro, Ilary Marzo, Michele Placido, Sabrina […]