·Rigopiano, Carabinieri in Regione·

La Carta valanghe, e i bollettini Meteomont, e tutta la documentazione sul rischio neve: è corposissima la documentazione sequestrata ieri mattina da parte dei Carabinieri
Forestali di Pescara presso la Regione Abruzzo, Ufficio Prevenzione Rischi Protezione Civile. E’ il secondo fronte dell’indagine sulla valanga di Rigopiano che, dopo la partenza della pm Cristina Tedeschini, inizia a prendere forma. L’indagine, ora in mano al pm Andrea Papalia, affonda la lente di ingrandimento su un’altra ipotesi di reato, che si aggiunge a quello di omicidio e lesioni colpose: il disastro colposo.

I militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Pescara si sono presentati negli Uffici della RegioneAbruzzo per portare via la documentazione relativa alla realizzazione della Carta di localizzazione pericolo valanghe che sarebbe iniziata addirittura dal 1988 e mai portata a termine. In una riunione del Coreneva (Comitato tecnico regionale per lo studio della neve e valanghe) del 1993 si sollecitava la redazione della perimetrazione del rischio valanghe entro 20-30 giorni.

Ilario Lacchetta

Il sequestro prende spunto dalla denuncia per disastro valanghivo doloso, in relazione alla tragedia dell’Hotel Rigopiano, presentata contro la Regione Abruzzo il 12 maggio scorso presso la Procura della Repubblica dell’Aquila, dai legali del Comune di Farindola, del sindaco Ilario Lacchetta e del tecnico comunale Enrico Colangeli.
Lacchetta e Colangeli risultano anche loro indagati dalla Procura di Pescara, insieme al presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco, al direttore dell’albergo Bruno Di Tommaso e ai due funzionari della Provincia Paolo D’Incecco e Mauro Di Blasio, per omicidio colposo plurimo, lesioni colpose plurime e atti omissivi in materia di sicurezza del lavoro, sempre nell’ambito dell’inchiesta sul disastro dell’Hotel Rigopiano.
ps: Ma questo nuovo fronte potrebbe mettere a fuoco nuove responsabilità.




Articoli correlati

  • Ruffini nella tormentaNovembre 28, 2017 Ruffini nella tormenta C’è la fretta, la sufficienza, l’ignoranza, l’arroganza e il menefreghismo. E ci sono le raccomandazioni. E’ una prova muscolare quella che viene descritta con disarmante precisione dalle […]
  • Morti per un vincolo mancatoGiugno 21, 2017 Morti per un vincolo mancato Non conveniva a nessuno: troppi paletti, troppi vincoli, troppi ostacoli. La prevenzione non interessava: né al centrodestra né al centrosinistra. Avrebbe scoraggiato costruttori e […]
  • D’Incecco interrogato sull’smsFebbraio 2, 2017 D’Incecco interrogato sull’sms E’ stato interrogato ieri dai Carabinieri di Pescara Paolo D’Incecco, il dirigente dei Lavori pubblici e strade che il giorno della tragedia dell’Hotel Rigopiano ricevette l’sms da un […]
  • La Regione abbandonò RigopianoGiugno 7, 2018 La Regione abbandonò Rigopiano E’ stata la Regione Abruzzo a lasciare che l’hotel Rigopiano restasse isolato dal mondo. E’ questa l’ accusa contenuta nel capo di imputazione che la procura di Pescara ha recapitato ieri […]