·Renzi-Dalfy, è vero amore?·

Anche l’ultima volta un gran mistero. Neppure un cenno sull’agenda del governatore, in genere così prolifico di foto e particolari, e persino di inaugurazioni di sottopassi e segni della croce. Alle 19 ora di Lettomanoppello esce l’agenda: oggi dalle 8 alle 20 a Pescara negli uffici di viale Bovio senza un cenno o una virgola per Renzi. Scaramanzia, forse. Ufficio stampa all’oscuro, prime notizie che filtrano dai giornali nazionali, questori e prefetti informati in ritardissimo, tasselli che si confondono e si sovrappongono e poi alla fine, meraviglia, ecco confermato il Matteo-day: sì, oggi il premier sarà in Abruzzo, la seconda volta nel giro di sei mesi. Alle 20 si sveglia persino l’agenda del goveratore: tutti cancellati i vecchi appuntamenti, alle 13.30 Gran Sasso e poi alle 15.30 Walter Tosto. Ci vuole il vestito buono.

renzi1

Renzi comincia dall’Aquila: la mattina visiterà i laboratori di Fisica del Gran Sasso ad Assergi,  poi nel pomeriggio gli stabilimenti della Walter Tosto serbatoi a Chieti scalo. Una sorpresa, che filtra non dalle fonti ufficiali ma dai telegiornali: in diretta dall’assemblea Pd, Matteo Renzi annuncia che lunedì cioè oggi sarà in Abruzzo:

<Noi dobbiamo tornare a girare più l’Italia e stare di più dove i posti di lavoro si producono>. Ecco fatto.

Mai stato così generoso con l’Abruzzo. D’Alfonso lo aveva pregato in sette lingue per due lunghi anni prima di strappare la visita-lampo dello scorso agosto, e anche in quella occasione incrociando le dita fino alla fine per la paura che all’ultimo saltasse tutto. L’antipatia che corre tra i due è ormai leggenda, e quindi la seconda visita di Renzi in sei mesi, la cui unica costante è l’aria di mistero che la circonda, è un gran punto interrogativo.

renzi2

Circolano varie ipotesi: intanto che Luciano D’Alfonso magari lo abbia riconquistato (lui è capace, avvolgente, caparbio) mettendo in campo di tutto e di più. Come l’operazione no-triv, e cioè quando si è costituito in giudizio al fianco del governo e contro le altre Regioni di cui era stato alleato fino a due minuti prima, sostenendo che il referendum contro le trivelle era superato. Un triplo salto mortale che lo ha portato a tradire il suo amico Michele Emiliano governatore della Puglia, e a fare l’occhiolino a Renzi. Che magari, adesso, gli sarà riconoscente.

renzi3

Immagini della visita di Renzi in Abruzzo dello scorso agosto

E qualche giorno fa, un incontro a Palazzo Chigi col viceministro per lo Sviluppo economico Claudio De Vincenti e Stefano Bonaccini  presidente dell’Emilia Romagna (parentesi del vertice con i presidenti di Regione) potrebbe essere stato utile alla causa. Meglio una visita in Abruzzo oggi che un Masterplan domani.

D'Alfonso con De Vincenti, Bonaccini e la Boschi

D’Alfonso con De Vincenti, Bonaccini e la Boschi

Senza contare che ora Renzi ha bisogno di tutti, e tanti saluti alle antipatie. Realtà o leggenda che sia, le voci di un complotto contro il leader toscano ad opera delle potenze europee in collaborazione con le aree non renziane italiane, si fanno sempre più insistenti: lo spread in rialzo e l’andamento dei mercati ricorda pericolosamente il quadro che portò alla fine dell’era Berlusconi nel 2011. Quindi, le difficoltà politiche, la polemica sulle cifre del jobs act, la necessità di cucire e ricucire nei territori potrebbero giustificare la sua visita in Abruzzo, per di più nell’azienda di Walter Tosto, amico per la pelle di Luciano D’Alfonso. Che per la verità ai premier ci è abituato: il primo fu Lamberto Dini che da presidente del consiglio si presentò in Abruzzo, allora grande feudo gaspariano, in piena campagna elettorale. E fece visita alla Wts.

Un altro momento dell'incontro della settimana scorsa

Un altro momento dell’incontro della settimana scorsa

Tutto è bene quel che finisce bene. A parte i parlamentari che stanno incavolati neri: li hanno avvertiti solo ieri sera tardissimo e fino alla fine hanno temuto di essere stati tagliati.




Articoli correlati

  • C’eravamo tanto armatiFebbraio 23, 2016 C’eravamo tanto armati   E niente. Quello che ha detto lo avete sentito tutti. Annuncia un finanziamento di 60 milioni per i Laboratori del Gran Sasso. Clap clap, un applauso isolato che gli ispira […]
  • Che spot TostoSettembre 28, 2016 Che spot Tosto Ognuno ha i testimonial che si merita. Per il referendum si è messo in posa persino Walter Tosto col figlio Luca, e la sua pubblicità per il sì viaggia su Facebook sponsorizzatissima: […]
  • Donato il guastafesteNovembre 8, 2016 Donato il guastafeste Due sorprese di troppo rischia di trovarsi di fronte Matteo Renzi giovedì al suo arrivo a Pescara. Eppure il governatore Luciano D’Alfonso gli aveva preparato tutto al centimetro, anzi al […]
  • Rifiuto Capitale, c’era l’accordoGennaio 9, 2018 Rifiuto Capitale, c’era l’accordo I rifiuti di Roma ce li beccheremo tutti, con la benedizione di Matteo Renzi. E ce li beccheremo tutti anche perché la Regione Abruzzo ha rinnovato il 7 dicembre scorso l’accordo con il […]