·Renzi & Moreno, roba di palle·

Non ce l’aveva con Matteo Renzi, fa sapere Moreno Di Pietrantonio. Il suo “Ecchepalle” non era riferito al premier, durante il discorso all’Aquila, ne’ tantomeno ai contestatori aquilani. “Perché, se così fosse stato, non esiterei a dirlo. Anzi, ho molto apprezzato il suo discorso”. E allora? “Allora, la mia espressione era riferita ad un fotografo alle mie spalle. Che spingeva e spingeva…”.
L’unico politico che odia le spintarelle. Ecchepalle o ecchespalle.
(Qui sotto il post con il video)

Passerà alla storia. Non per le sue imprese di governo, confinate in un pezzetto di storia pescarese di qualche anno fa. Ne’ per quelle di psicologo, che è la sua professione. Ne’ tantomeno per quelle di cantante, nonostante la voce da crooner e le discrete performance nelle gare di beneficenza. Passerà alla storia per un plateale e ripetuto “ecchepalle” che non sarebbe niente se non fosse stato riferito al premier Matteo Renzi. Guardate questo video di Repubblica (clicca qui):  c’è il presidente del Consiglio che parla martedi all’Aquila. A un certo punto viene interrotto da un aquilano che lo informa sulle manganellate ai manifestanti. E mentre la sicurezza lo prende per allontanarlo, Renzi chiede che venga lasciato in sala. Ed è a questo punto che dovete drizzare le orecchie: in sottofondo, in chiara cadenza pescarese e più volte, Di Pietrantonio in camicia bianca, bene inquadrato dalla telecamera, borbotta “Che palle!”.

Moreno Di Pietrantonio

Moreno Di Pietrantonio

Certo, lui dirà che non era riferito a Renzi, di cui è sostenitore della primissima ora, e che era uno sbuffo, un modo di dire, un sintomo di noia per tutti quei contestatori, che sarebbe la toppa peggiore del buco. Ma chi gli era vicino dice di no, è che era tutto dedicato al premier.
E qui l’affare si complica, almeno per Di Pietrantonio.
Ps. Detto per inciso, non sarebbe la prima vittima del fuori onda in Abruzzo. Ancora inimitabile la performance di Gianfranco Fini che dice peste e corna di Berlusconi con l’allora procuratore di Pescara Nicola Trifuoggi. Tanto per capire che sorte attende i, povero Moreno.




Articoli correlati

  • Renzi, mammeta e tuMaggio 18, 2016 Renzi, mammeta e tu Se c'è una foto che racconta più delle altre la visita di ieri del premier, è questa qui: il presidente Luciano D'Alfonso finalmente ridente al fianco di Matteo Renzi. E' fatta: il […]
  • Trifuoggi indagato con altri 12Marzo 19, 2017 Trifuoggi indagato con altri 12 Il vice sindaco dell'Aquila ed ex procuratore della repubblica dell'Aquila e di Pescara, Nicola Trifuoggi, è indagato dalla procura della Repubblica del capoluogo nell'ambito di […]
  • Attenti all’AquilaMaggio 23, 2016 Attenti all’Aquila Sembra una battaglia tutta aquilana uno scontro per le candidature una resa dei conti una guerra dei nervi. E in parte lo è. Ma è da qui, L'Aquila Abruzzo Italia, che parte la crociata […]
  • La lunga notte di RoccamoriceAgosto 13, 2017 La lunga notte di Roccamorice “Se devo morire, preferisco morire in battaglia”: dice così Giuliano Diodati, mezz'ora prima del vertice della corrente convocato ieri sera a Roccamorice, con l’assessore regionale Donato […]