·Sfida alla Regione zio Remo style·

È che ci sono i contrappesi. Se la Regione ci sembra un tantino vecchia, nell’idioma per esempio, nel mandare affa i giornalisti scomodi, se insomma quelli stanno perdendo la brocca con i loro insulti le minacce e i loro claim (uno che va forte e’ “tentano di dimostrare la loro esistenza in vita” rivolto a chi non fa parte del loro Camillo-magico), nel Pd abruzzese c’e’ uno giovane come Marco Rapino, 31 anni, e la voglia di dimostrare che quelli sono una cosa e lui un’altra.

Marco Rapino

Marco Rapino

Ha rinviato l’assemblea pd convocata il 20 giugno per eleggere gli organi di partito perché D’Alfonso sta a Pietroburgo.

“Ma il 27 si farà, non c’è nessun problema sui nomi e le caselle sono tutte già riempite”, assicura il segretario. Per annunciare il nuovo corso farà una diretta Periscope o uno squillo di tromba su Facebook, “che mi sembrano – dice – un modo più fresco e diretto di comunicare”. Ma le idee che frullano sono tante altre. “Sto progettando un portale per cercare i talenti della nostra Regione, quelli che in teoria sarebbero costretti a emigrare, per farli conoscere e per valorizzarli”.

Un portale che ora ha un nome provvisorio, Abruzzo lab, e un curatore che si chiama Lorenzo Dell’Oso che fa il professore in Indiana. Ma nel futuro democrat del giovane segretario c’è anche un’ispirazione, che consiste nel riprendere il format di una festa tematica nazionale del Pd, e portarla in Abruzzo.

“La organizzeremo insieme al Molise – spiega Rapino – e la faremo a Vasto, a fine agosto o ai primi di settembre. Sto pensando, insieme alla segretaria del Pd molisano, a una festa che abbia come tema l’innovazione tecnologica e i nuovi media. La comunicazione ai tempi di internet”.

Insomma un Pd in mezzo al guado: da una parte Periscope, dall’altra il comizio in piazza che D’alfonso ha annunciato per celebrare il suo primo anno di legislatura. Da una parte la diretta streaming di Twitter, dall’altra le telefonate e le seggiole in piazza e chissà se pure la porchetta che fa tanto zio Remo: venghino signori venghino.




Articoli correlati

  • Rigeneration Pd6 Aprile 2018 Rigeneration Pd Lui, il segretario regionale Marco Rapino non si dimette, e loro gli mettono la pistola alla tempia. Si chiama non a caso “Rigenerazione” l’assemblea regionale autoconvocata, e bisogna […]
  • Dalfy al Senato col paracadute11 Gennaio 2018 Dalfy al Senato col paracadute Dalfy si candiderà capolista al Senato nel Proporzionale. Ma se non dovesse ottenere un incarico di governo (ministro o sottosegretario), sempre che vinca il centrosinistra (possibilità […]
  • 27 Giugno 2018 Teramo, ha perso anche il Pd Ci pensa il neo sindaco di Teramo a smentire il segretario regionale Marco Rapino, ma quale vittoria del Pd ma quale unità ma non diciamo stupidaggini: “Se dicessi che questa è una […]
  • Amato e Maraldo, doppio sì5 Febbraio 2016 Amato e Maraldo, doppio sì Il segretario gliel'ha chiesto, lei ha accettato. Il parlamentare Maria Amato si candiderà alle primarie del Pd di Vasto. Un gesto di grande generosità da parte della pasionaria del Pd […]