·San Terremoto salva Chiodi·

San Terremoto salva Gianni Chiodi: un’istanza presentata dagli avvocati dell’ex presidente della Regione in quota centrodestra, che ai tempi del sisma dell’Aquila aveva già visto aumentare in modo esponenziale il suo potere, fa slittare al 6 giugno 2017 la discussione e la sentenza che lo vede imputato nel processo della sanità.
Lui, l’ex sub-commissario Giovanna Baraldi, con l’ex assessore Lanfranco Venturoni e due tecnici dell’Agenzia nazionale per i servizi regionali accusati di falso, violenza privata e abuso d’ufficio, si sono avvalsi del decreto legge che sospende le attività processuali per le persone residenti nell’area del cratere, individuata dal governo in seguito alle ultime scosse di terremoto, nonostante Chiodi si veda sempre più spesso a Pescara.

Gianni Chiodi

Gianni Chiodi

Il procedimento ha preso il via dall’esposto dei titolari di alcune cliniche private che fanno capo all’Aiop, in seguito al ridimensionamento dei tetti di spesa per l’anno 2010. Secondo l’accusa, Chiodi, come ex commissario della sanità, avrebbe fatto firmare alle cliniche private contratti di prestazione di assistenza ospedaliera, in cambio del pagamento dei crediti nei confronti della Regione. Insomma, secondo l’accusa, l’ex governatore avrebbe fatto pressioni sulle cliniche e avrebbe tenuto un «generale atteggiamento ostruzionistico volto a non fornire i dati per procedere all’attuazione della metodologia utilizzata per realizzare i tetti di spesa».
L’istanza degli avvocati dell’ex governatore va in senso opposto a quanto dichiarato a ogni microfono: “Spero in una giustizia in tempi rapidi” Ma evidentemente non era per niente così.

E intanto la Regione ha definito i budget per le cliniche private per gli anni 2016 e 2017 e quindi per l’anno in corso praticamente a consuntivo, anche se i tetti erano stati già ufficializzati col decreto 4 del commissario alla sanità. Entro il 21 dicembre a questo punto potranno essere sottoscritti i contratti con gli operatori della sanità privata.

Luciano D'Alfonso e Silvio Paolucci

Luciano D’Alfonso e Silvio Paolucci

E quindi, come si vede dalla foto qui sotto, alla Casa di Cura Immacolata di Celano il tetto di spesa per il 2015, 2016 e 2017 é stato fissato a 8.756.692 per ogni annualità; per la Di Lorenzo di Avezzano a 11.316.088; per la San Francesco di Vasto in 1.647.883; per la Ini, divisione Canistro,in 8.198.435 per il 2015, 3.258.098 per il 2016 e 8.198.435 per il 2017; in 2.539.946 per la Nuova Salus di Trasacco; 11.854.936 per Villa Letizia a Preturo; 4.849.607 per il San Raffaele di Sulmona; per Villa Pini 18.138.114 per il 2015m32.929 per il 2016 e zero per il 2017; per Pierangeli in 20.650.587 per il 2015, 33.641.112 per il 2016, in 33.653.521 per il 017; per Spatocco 14.933.877 per il 2015, 10.995.944 per il 2016, 11.000.000 per il 2017; per Villa Serena in 28.904.748 per il 2015, 37.957.340 per il 2016, 37.973.805 per il 2017. In totale saranno spesi 131.790.913 euro per il 2015, 126.850.576 per il 2016 e 131.790.913 per il 2017.

fullsizeoutput_4de

 

Dalfy e Paolucci

Dalfy e Paolucci

Due aspetti sono rimasti tra parentesi: secondo la delibera regionale, nella clinica Pierangeli risultano autorizzati “tre posti a fronte dei 9 indicati nel decreto del Commissario ad acta” e che per Spatocco “non risulta autorizzata per la disciplina di Neurologia da cui deriva che il trasferimento dei 9 posti letto previsti, quindi, è condizionato all’acquisizione della pertinente autorizzazione”. Ma nello stesso tempo, la Regione liquiderà le somme stabilite, anche perchè i posti di terapia intensiva, “non costituiscono base di calcolo per la capacità produttiva massima giornaliera”. E a quanto pare la clinica attiverà i posti letto non appena avrà completato i lavori nel reparto, in attesa della nuova programmazione regionale.




Articoli correlati

  • Cliniche, Chiodi a giudizioLuglio 28, 2017 Cliniche, Chiodi a giudizio Falso, violenza privata e abuso: sarà processato a dicembre l’ex governatore della Regione Abruzzo Gianni Chiodi per i tetti di spesa delle cliniche private. Con lui sono stati rinviati a […]
  • Chiodi: enigma prescrizioneAprile 12, 2018 Chiodi: enigma prescrizione Questa volta, il presidente del collegio Maria Michela Di Fine l’ha detto chiaro e tondo: ditemi subito se intendete avvalervi della prescrizione, non ho intenzione di far spendere soldi […]
  • Sanità, Chiodi sui titoli di codaAprile 18, 2018 Sanità, Chiodi sui titoli di coda Nel giorno del tutto quanto fa spettacolo, persino le giunte. E dei rendiconti approvati per il rotto della cuffia. Nel giorno in cui dal Palazzo della Regione è tutto, e scorrono i titoli […]
  • Cliniche, bocciato anche il ricorso bisMaggio 25, 2018 Cliniche, bocciato anche il ricorso bis Bocciato anche il ricorso per revocazione. Hanno torto marcio le cliniche private e lo ha stabilito con sentenza definitiva il Consiglio di Stato nei giorni scorsi, e aveva quindi ragione […]