·Porte in faccia alla Meloni·

Pieno di big il week end elettorale abruzzese: si comincia con Silvio Berlusconi che sarà oggi all’Aquila dove farà visita al Progetto Case e poi una conferenza stampa affiancato dal parlamentare Antonio Martino. Ma domani tornerà in Abruzzo anche Matteo Salvini per sostenere Marco Marsilio: sarà a Sulmona alle 18 e alle 21 ad Avezzano. 

Martino con Berlusconi

E in attesa di conoscere le prossime tappe abruzzesi di Luigi Di Maio, i cinquestelle per ora si accontentano della parlamentare Carmela Grippa e del vice capo di gabinetto Giorgio Sorial, compagno di Sara Marcozzi, in Abruzzo per rassicurare i lavoratori della Blutec di Atessa, ai quali hanno fatto arrivare rassicurazioni sul loro futuro con la cessione del ramo d’azienda alla Ma srl, che però dovrebbe avvenire a febbraio.

La Marcozzi con la Grippa e Sorial (a sinistra)

“Il Ministero – ha detto la Marcozzi – ci ha assicurato che continuerà a monitorare la situazione per garantire la continuità alle attività produttive e l’occupazione dei dipendenti a tutti i livelli. Un nuovo incontro è stato convocato alla fine di febbraio per la definizione del processo di cessione atteso da più di un anno”.

La Meloni con Marsilio

Invece figuraccia per la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, anche lei in Abruzzo ieri e oggi, che nella sua agenda elettorale aveva inserito alle 11.30 di ieri la vista allo stabilimento di carta tissue della Ico, industria cartone ondulato e poi una tappa all’ospedale di Penne. Niente da fare, ha dovuto annullare l’incontro: la Ico non ce l’ha voluta, non vuole politici in mezzo ai piedi e a Penne hanno trovato la porta dell’ospedale chiusa, il manager della Asl di Pescara Armando Mancini ha vietato l’ingresso ai due politici per motivi di privacy.

La Ico dal canto suo ha scritto in un post su Facebook, perché sia chiaro a tutti. La Meloni per la verità non la nomina nemmeno, ma viene definita “un personaggio politico nazionale”.

“La Ico non ha concordato né intende farlo, visite presso i propri impianti ad alcun esponente politico di qualunque area”. 

A proposito del divieto del manager di Pescara, Marsilio ha replicato via comunicato:

Abbiamo ricevuto una sorprendente lettera della direzione dell’azienda sanitaria locale, con la quale è stato impedito all’On. Giorgia Meloni, di visitare il nosocomio e, quindi, di svolgere una delle prerogative dei parlamentari della Repubblica. Non abbiamo voluto forzare la mano, ma certo nessuno può impedirci di pensare che questo atteggiamento ostruzionistico nasconda il timore che due parlamentari possano toccare con mano i reali problemi che i cittadini-utenti lamentano rispetto al servizio sanitario regionale e in particolare all’interno dell’ospedale di Penne”.




Articoli correlati

  • Centrodestra spaccato, Forza Italia rompe8 Dicembre 2018 Centrodestra spaccato, Forza Italia rompe Tutto all'aria. Il parlamentare azzurro Antonio Martino fa saltare l'alleanza con Fratelli d'Italia e mette il veto su Marco Marsilio candidato presidente alle prossime regionali. È la […]
  • La decisione appesa al sondaggio7 Dicembre 2018 La decisione appesa al sondaggio E’ tutto appeso a un sondaggio. Silvio Berlusconi, che ieri non ha partecipato alla cerimonia per l'inaugurazione delle Anime Sante (forse per via dei 5 milioni di euro che secondo un […]
  • Un bisturi per la Meloni19 Ottobre 2018 Un bisturi per la Meloni E’ sempre più ingarbugliata la scelta della candidatura per il centrodestra abruzzese: ieri al tavolo romano con Giorgia Meloni, il nome tanto atteso non è uscito. Ma alla fine, tra una […]
  • Marsilio cerca i manager8 Maggio 2019 Marsilio cerca i manager Tutto pronto per la nomina dei nuovi manager delle Asl di Chieti e dell’Aquila. Il presidente della Regione Marco Marsilio ha nominato lunedì scorso la commissione regionale che dovrà […]