·Pd, le nomine contromano·

Hanno fatto discutere, ma soprattutto sorridere, le recenti nomine del Pd in Abruzzo, per il quale evidentemente l’esperienza e le competenze non servono: perché mai altrimenti Andrea Catena sarebbe stato nominato responsabile delle Aree interne, e Carlo Benedetti, di Rocca di Mezzo e per dieci anni presidente del Consiglio comunale dell’Aquila, consigliere di lungo corso e punto di riferimento della Sinistra-sinistra nel capoluogo, alle aree costiere?

Carlo Benedetti

Andrea Catena

O uno sbaglio, o una incredibile, amara ironia. Che dimostra una sola cosa: le nomine non servono a nulla. 

ps: sul caso naturalmente si sono scatenate le polemiche e le ironie  del web, primo fra tutti Globuli rossi, di cui è animatore lo stesso Benedetti. E non solo. Tafazzi ai democrat gli spiccia casa.




Articoli correlati

  • Rapino si dimette, rissa nel Pd13 Settembre 2018 Rapino si dimette, rissa nel Pd Tutto organizzato, tutto deciso: martedì la nomina del coordinamento con Rapino segretario e Renzo Di Sabatino vice, e le damigelle d’onore e cioè i segretari provinciali e altri […]
  • Frullatore Pd, scoppia la polemica12 Settembre 2018 Frullatore Pd, scoppia la polemica Magari un topolino avrebbe fatto una figura migliore. Invece il Pd Abruzzo non ha partorito manco quello: una spolverata di trucco che, si sa, sopra le rughe, è disastrosa. No, il […]
  • 28 Agosto 2018 Il Pd punta su Di Sabatino Ci hanno pensato tutta l’estate. Sono partiti dal triumvirato e poi sono passati al quadrunvirato e via via fino a immaginare una corte di sei assistenti per sorreggere la figura ormai in […]
  • Quanti Casini a Sulmona22 Giugno 2016 Quanti Casini a Sulmona E niente. Ieri, due giorni dopo il ballottaggio, gli elettori di centrosinistra hanno scoperto che a Sulmona il Pd correva con la Casini. Lo scoprono non solo grazie alle dichiarazioni a […]