·Monticelli cum laude·

E insomma, se il presidente della Regione Luciano D’Alfonso può fare il presidente e anche il senatore, perché mai un consigliere regionale semplice, sia pure con delega alla Cultura e presidente della quarta commissione, non può fare anche lo studente? Di tempo ce n’è, evidentemente, e anche tanto, alla Regione Abruzzo. Studente-lavoratore, in questo caso: e così martedì scorso Luciano Monticelli, 59 anni (meglio tardi che mai), si è laureato in Scienze Politiche all’Università di Teramo. La sua pergamena con tanto di 110 e lode, l’ha esibita lo stesso giorno della discussione della tesi: “La partecipazione delle Regioni alla formazione e all’attuazione delle norme e delle politiche dell’Unione europea. Il caso della Regione Abruzzo”, dimostrando che a volte, il lavoro alla Regione torna utile: anche per fare una tesi.

La foto a corredo del suo post su Facebook è stato salutato con 690 like  e 471 commenti, le congratulazioni si sono sprecate, soprattutto per la lode, un evviva evviva interrotto solo da qualche maleducato che malevolo ha commentato che ai tempi suoi per le pergamene occorrevano anni. Ma adesso le preparano in digitale, con e senza lode.

ps: Congratulazioni, Luciano Monticelli: se le avanza un po’ di tempo, adesso che si è laureato, pensi un po’ anche alla cultura in Abruzzo (e non solo nel Teramano).




Articoli correlati

  • Gatti da pelareNovembre 18, 2015 Gatti da pelare Forse è molto conteso, o forse no. Forse giocano su più tavoli, il conteso e il contendente, o forse è una partita più complessa. Tipo: vediamo chi la spunta, io o Tommaso Ginoble. Paolo […]
  • Una feluca per MonticelliMaggio 31, 2016 Una feluca per Monticelli Non ce ne siamo accorti, ma da due giorni l’Abruzzo ha anche un ministro degli Esteri. E’ Luciano Monticelli, il consigliere regionale che da un po’ di mesi è l’ombra del presidente, […]
  • I dottorissimi di D’AlfonsoSettembre 16, 2015 I dottorissimi di D’Alfonso E adesso avranno un privilegio in più. Certo dovranno fare il concorso, e superare le prove, che saranno dure e serissime come per tutti gli altri comuni mortali. Ma intanto, alla fine […]
  • Luglio 4, 2018 Il Senato allunga la vita (e gli stipendi) Fino all’ultimo respiro. Tardi, più tardi possibile, con la speranza di far slittare le elezioni al prossimo anno e di blindare il più possibile la Regione in modo che i nuovi che […]