·Micucci amministratore del Crab·

Un incarico dovevano trovarglielo a tutti i costi: perfetta operazione di riciclaggio dal centrodestra al centrosinistra quella fatta ieri dalla Regione Abruzzo che ha nominato Rocco Micucci amministratore unico del Crab. Il sindaco di Rapino ed ex presidente della Fira, da tempo aveva cambiato casacca.

Rocco Micucci

Un innamoramento cominciato molto tempo fa: Micucci, nominato in quota centrodestra, era stato già salvato da D’Alfonso a settembre 2015, quando, scaduto il cda Fira, si era premurato di confezionare apposta per lui la figura del segretario generale. All’epoca disse che la conferma dell’ex presidente serviva ad assicurare la continuità tra la vecchia e la nuova governance. E che insomma, tempo qualche mese, sarebbe tornato a casa. E invece proprio per niente.E’ rimasto lì finché il nuovo presidente Alessandro Felizzi ha detto basta.
Ma per Micucci era già pronto un nuovo incarico. Basta aver pazienza ed eccolo qui: proprio due giorni fa l’assessore all’Agricoltura Dino Pepe aveva annunciato la revoca della messa in liquidazione del Crab.

“Dopo un percorso di liquidazione durato due anni, l’emanazione di due interventi legislativi e l’approvazione di un atto di giunta regionale, si è finalmente giunti al termine di un lungo e faticoso iter che ha portato alla revoca della liquidazione del Crab, il Consorzio Ricerche Applicate alla Biotecnologia. Sono particolarmente soddisfatto” ha detto  “perché ho seguito il percorso dei Centri di Ricerca in Agricoltura sin dall’inizio e perché sono convinto che, dopo questa prima fase, potrà finalmente iniziare un nuova fase”.

Il presidente della Fira Felizzi

Pepe ha spiegato che la liquidazione ha comportato il riordino del Centro di Ricerca sia da un punto di vista patrimoniale che finanziario: “la Regione ha dato seguito in data odierna alla capitalizzazione del Centro mediante conferimento Immobiliare del valore di oltre 4 milioni di euro con contestuale ridefinizione delle quote societarie tra i soci del Consorzio; la Provincia è uscita definitivamente mentre la  Regione arriva oggi ad avere la quasi totalità della proprietà del consorzio” .
ps: Detto fatto: ecco pronta la poltrona per Micucci.




Articoli correlati

  • Riecco Micucci16 Novembre 2016 Riecco Micucci Ci voleva una nuova poltrona di consolazione per lui, Rocco Micucci, uomo di centrodestra ma amatissimo dal presidente Luciano D’Alfonso, perchè la prima nel frattempo era diventata […]
  • L’aria che Fira15 Marzo 2016 L’aria che Fira Ma quanta enfasi. E quanta soddisfazione. Ieri il presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso ha annunciato con squilli di trombe e fanfare le nomine del nuovo cda della Fira, la […]
  • Fira, Micucci e Regione nei guai3 Ottobre 2017 Fira, Micucci e Regione nei guai “Tanto lo leggerete tra poco on line o al massimo domani”: il sindaco di Rapino ed ex presidente della Fira Rocco Micucci esce allo scoperto su Facebook. La notizia già circolava da […]
  • La Fira taglia tutto: morte annunciata9 Giugno 2017 La Fira taglia tutto: morte annunciata Tagli del sessanta per cento ai compensi del Cda, contratti di solidarietà ai dipendenti a partire da settembre. Riduzione di affitti, consulenze, benefit: è pronta a chiudere i battenti […]