·Maltauro, la Asl si piega·

Tutto pronto. La Asl di Chieti sull’attenti: il manager Pasquale Flacco ha superato tutto, paure diffidenze e insulti, quelli di cui era stato fatto bersaglio nella fase istruttoria da parte del presidente della Regione Luciano D’Alfonso, “se non siete capaci ditelo”, e nei giorni scorsi ha messo il timbro sul project financing Maltauro, cioè al raggruppamento temporaneo di imprese (non ancora costituito) composto da Icm spa e Abp Nocivelli spa.

Pasquale Flacco

 E’ bastata la dichiarazione di pubblico interesse per fargli superare tutte le riserve che aveva manifestato nei lunghi mesi di istruttoria, prima che la Regione avocasse tutto il procedimento. 

Così la Asl, alla vigilia di ferragosto, prende atto della delibera della giunta regionale e si prepara alla grande gara d’appalto che servirà ad affidare i lavori per il nuovo mega ospedale. La spinta gliela danno i 30 milioni destinati dalla Regione al nuovo presidio ospedaliero e il fatto che i 30 milioni annui serviranno a garantire la totale copertura finanziaria del canone complessivo nel caso in cui le risorse del fondo sanitario regionale non si rivelino sufficienti. In ogni caso, aggiunge la Asl nella delibera, la realizzazione dell’opera non comporterà “erogazione di somme a titolo di oneri di realizzazione prima del 54esimo mese dalla data di sottoscrizione della concessione”. Poi a partire dal 54esimo mese si pagheranno 10.611.000 euro di canone di disponibilità e 8.980.000 di canone di servizi di facility management, fino al 66esimo mese. Dal 67esimo mese 12.200.000 euro di quote di disponibilità e 9.580.000 euro di facility management fino al termine della concessione.

A sinistra, Emidio Primavera, che ha curato l’istruttoria per la Regione

Che vuole di più? La Regione le ripassa la palla e la Asl la raccoglie, felice. La proposta del project sarà inserita nella programmazione dei lavori pubblici relativa al triennio 2018-2020. Nei prossimi giorni sarà indetta una conferenza di servizi istruttoria, “per effettuare un esame contestuale degli interessi pubblici rappresentati dalle amministrazioni pubbliche coinvolte o interessate all’iniziativa” e verrà incaricato il direttore amministrativo di predisporre la gara d’appalto con supporti legali, economici e finanziari.

ps: insomma ci vorranno un bel po’ di anni per avere il nuovo ospedale: e se si pensa che la procedura è stata avviata per la vulnerabilità sismica del Ss.Annunziata, si capisce che questa non è sicuramente la soluzione più veloce, per non dire altro.




Articoli correlati

  • Via a Maltauro, tra asini e impaurimentiLuglio 10, 2018 Via a Maltauro, tra asini e impaurimenti E’ tutto pronto per Maltauro, la gara per il project financing partirà entro 60 giorni: il presidente della Regione Luciano D’Alfonso lo annuncia in una conferenza stampa circondato dai […]
  • Nuovo altolà di MaltauroFebbraio 2, 2019 Nuovo altolà di Maltauro Eccolo, è arrivato il nuovo ultimatum di Maltauro: stanno per scadere i termini e con le elezioni del 10 febbraio l’azienda di Vicenza sa che probabilmente di project financing non si […]
  • Maltauro, la Asl trova un nuovo direttoreOttobre 6, 2018 Maltauro, la Asl trova un nuovo direttore E alla fine un direttore amministrativo l’hanno trovato. E’ questa la decisione maturata nella riunione su Maltauro tra Asl di Chieti e Regione. Era arrivato a braccia alzate, il manager […]
  • Maltauro, si cambia squadraMaggio 23, 2017 Maltauro, si cambia squadra E adesso tirano fuori dal cilindro la commissione mista Regione-Asl: per approvare il project financing Maltauro per la ristrutturazione e l'ampliamento dell'ospedale di Chieti, il […]