·Teddiboys & tappabuchi·

Non presenta i documenti che attestino la sua compatibilità con l’incarico e la Regione lo mette alla porta. Gianni Teodoro non farà più parte del Collego dei liquidatori del Consorzio per lo sviluppo industriale dell’area Chieti-Pescara, e al suo posto la Regione piazza il nuovo segretario del presidente, Enzo Del Vecchio.

Gianni e Veronica Teodoro

E’ il nuovo atto del braccio di ferro avviato dalla Regione Abruzzo, anche per conto del Comune di Pescara che con i Teddiboys adesso non sa che pesci prendere: insomma il sindaco Marco Alessandrini dopo aver nominato assessore Veronica, la figlia di Gianni, beccandosi i fischi degli elettori di sinistra e di destra, e dopo averla revocata riconquistandosi così un po’ di stima, adesso starebbe per fare un passo indietro, e cioè riprendersi Veronica, cedendo alla pistola puntata dei fratelli Teddies. Per lui un suicidio politico e personale. Intanto ieri i Teddiboys hanno presentato alla stampa cinque liste civiche, al solo scopo di mostrare i muscoli e di mettere sul piatto il proprio peso politico, visto che per ora non si vota. D’altronde a questa strettoia si arriva proprio perché è saltato l’incarico regionale.

In ogni caso, Teodoro non aveva presentato i documenti previsti che attestassero la propria compatibilità con la carica e la Regione ha voltato pagina, prendendo atto

“dell’infruttuoso adempimento previsto da parte del designato dalla giunta regionale il 13 febbraio scorso, così come accertato dalle distinte note del dirigente del servizio competente della Regione e del presidente del collegio dei liquidatori, che palesa un possibile riverbero sulla funzionalità del Collegio stesso “.

Revocata la nomina, si procede alla sostituzione con Del Vecchio che così come fino a qualche tempo fa Claudio Ruffini, diventerà adesso una specie di plenipotenziario o tappabuchi ben remunerato, che dir si voglia. Ora il Collegio dei liquidatori è composto dal presidente Camillo D’Angelo, Nicola D’Ippolito (vicepresidente) e appunto Del Vecchio.

ps: poltrone che vanno e vengono. A cosa servono, ormai è chiaro.




Articoli correlati

  • Apperò Veronica, che ballerina25 Settembre 2017 Apperò Veronica, che ballerina Perde la poltrona ma conquista il palo. Mica si è messa a piangere Veronica Teodoro, quando è stata cacciata senza tanti convenevoli dalla giunta di Pescara, anzi si è inventata una […]
  • Teodoro: “Sono stato io a rifiutare”27 Maggio 2017 Teodoro: “Sono stato io a rifiutare” Non è stato messo alla porta. Ci tiene a precisarlo Gianni Teodoro che, attraverso il suo legale, spiega in una lettera: "Sin dal dicembre 2016 Gianni Teodoro manifestava al […]
  • Le primarie dei Teddiboys3 Maggio 2017 Le primarie dei Teddiboys Mica c’è solo Alfredo Castiglione, ex assessore regionale di An, che è andato a votare alle primarie del Partito democratico. Ci sono infiltrati di ogni partito, alleati, ex alleati, amici […]
  • 7 Dicembre 2018 Rigopiano, la Regione sceglie il rifiuto Alzano le barricate, chiudono i cassetti, rispondono in malo modo. Nessuna collaborazione, su Rigopiano la Regione Abruzzo sceglie la strada del rifiuto, vestita di una buona dose di […]