·L’Aquila brucia, il sindaco in discoteca·

Mentre L’Aquila brucia, e le fiamme lambiscono le case, e un odore acre e pungente si diffonde per la città, mentre i cittadini dell’Aquila e di tutto l’Abruzzo assistono inermi e disperati alla distruzione di un altro pezzo di natura, boschi che vanno in fumo probabilmente per la mano di un piromane e anche questo si dovrà accertare, e perché: mentre tutto questo accadeva il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi insieme a Guido Quintino Liris era in discoteca a Tortoreto (il video in fondo al post)

Un sabato sera al quale non ha voluto rinunciare, nonostante L’Aquila stesse ancora bruciando. La serata al Manakara beach, dopo i selfie con Giorgia Meloni di giovedì mattina. Non c’è niente di più lontano e offensivo delle immagini girate da Leonardo Dongiovanni ieri a Tortoreto: Biondi finisce insultando l’uomo che gli chiedeva conto della sua presenza lì, e allontanato dalla security.

Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur.

Ma almeno Roma discuteva, qui invece ci si divertiva.




Articoli correlati

  • L’Aquila, patto per la Mannetti24 Settembre 2016 L’Aquila, patto per la Mannetti Alla fine la pazienza premia: ha aspettato qualche mese ma ora Rosso Antico, la ex direttrice dei Trasporti della Regione Abruzzo, è pronta a un ritorno in grande stile. Carla Mannetti […]
  • Il 6 aprile no2 Aprile 2016 Il 6 aprile no Qualcuno, alla fine, gliel'ha detto, a Giuseppe Di Pangrazio con Tordera e Paolucci al seguito, che per presentare il nuovo piano sanitario forse sarebbe meglio scegliere un'altra data. […]
  • De Matteis, figuraccia web15 Maggio 2020 De Matteis, figuraccia web “Mi libero da questa rottura di palle e arrivo”: il consigliere comunale dell’Aquila di Forza Italia Giorgio De Matteis inciampa in una figuraccia in diretta web di quelle colossali (il […]
  • Il Tar mette in riga Biondi12 Maggio 2020 Il Tar mette in riga Biondi Hanno diritto ai buoni pasto, ne avevano diritto già un mese fa e invece sono rimasti senza, senza soldi e senza aiuti, nel periodo della massima emergenza, esclusi dalla lista dei […]