·La pacca sulla spalla·

Lui, il presidente, porge la mano e Dalfy per tutta risposta se lo abbraccia e lo bacia. Mattarella resta un po’ sorpreso, ma Luciano D’Alfonso va avanti nel suo cerimoniale by Lettomanoppello, ad uso e consumo della gente che si porta dietro: nel caso specifico gli assessori Andrea Gerosolimo e Silvio Paolucci, ai quali deve dimostrare quanta confidenza ci sia tra lui e il Capo dello Stato. A loro ma anche a tutta la comunità abruzzese che vedrà la foto dell’abbraccio su Facebook.

L’abbraccio a Mattarella

Dovrebbe rassicurare, quella foto, insomma trasmettere l’idea che i due sono in ottimi rapporti, due amici, no anzi quasi due fratelli. Per Dalfy questa qui è un’ossessione, esibire rapporti “alti” non è semplice civetteria ma molto di più. E’ vanità, è riscatto, è autocelebrazione. Che lo porta però a violare le più elementari regole della buona educazione e del cerimoniale. Come quando, la volta precedente, sedeva un po’ scomposto con la giacca aperta su una camicia visibilmente attillata.

Sono le persone più autorevoli in genere a stabilire il livello dell’asta della confidenza, così come sarà sempre la persona più importante a porgere la mano e mai il contrario. Invece lui abbraccia e bacia. Ecco le foto dell’incontro di ieri.

Andrea Gerosolimo e Silvio Paolucci con Mattarella

Sul tavolo una cartella di cuoio scuro, regalo dall’Abruzzo martoriato. E’ il solito fornitore al quale Dalfy è molto affezionato: astucci, portafotografie, album, cartelle.


ps: In circostanze come questa, dopo le tragedie, presentarsi a mani vuote sarebbe stato più elegante. Ma questi sono dettagli (e comunque meglio delle buste della spesa con cui la delegazione abruzzese si presentò la scorsa volta).




Articoli correlati

  • Gatti da pelareNovembre 18, 2015 Gatti da pelare Forse è molto conteso, o forse no. Forse giocano su più tavoli, il conteso e il contendente, o forse è una partita più complessa. Tipo: vediamo chi la spunta, io o Tommaso Ginoble. Paolo […]
  • Rimpastino zero virgolaAprile 10, 2018 Rimpastino zero virgola Dalfy resta presidente, però il compito di presentare alla stampa il rimpastino di fine legislatura tocca a Giovanni Lolli, vice presidente con delega alle rogne (e alle pessime figure).  […]
  • Ecco GerosolitoGiugno 17, 2016 Ecco Gerosolito Hanno aspettato che lo presentasse, che ci facesse una conferenza stampa. Hanno aspettato la vigilia del ballottaggio e che Silvio Paolucci ci mettesse la faccia, e poi hanno affondato il […]
  • Il senatore e le macerieMarzo 20, 2018 Il senatore e le macerie Rimpasto nel congelatore Tutto congelato. Se ne riparlerà dopo Pasqua: le condizioni poste dagli assessori dimissionari Donato Di Matteo e Andrea Gerosolimo per continuare ad appoggiare […]