·Ipa, bocciatura tombale·

Più tegola di così si muore. La commissione europea ha comunicato ieri l’interruzione definitiva degli assi Ipa Adriatico di cooperazione trans frontaliera. Tradotto significa che sarà bloccato tutto il programma Ipa tra la Grecia, la Croazia, l’Italia, la Slovenia, l’Albania, la Bosnia-Erzegovina, il Montenegro e la Serbia. E l’Abruzzo potrebbe essere chiamato a rimborsare di tasca sua, col proprio bilancio, gli altri Paesi. Una partita da centinaia di milioni di euro.

Luciano D'Alfonso

Luciano D’Alfonso

È il de profundis definitivo per l’Ipa a gestione abruzzese (l’Ipa ha l’obiettivo di rafforzare la cooperazione e lo sviluppo sostenibile della Regione adriatica attraverso tre assi prioritari: cooperazione economica, sociale e istituzionale; risorse culturali e prevenzione dei rischi; accessibilità e reti). Per una Regione che fa della macro regione un punto di forza, e’ molto più di un autogol, e’ come il campionato del Teramo.

Paola Di Salvatore

Paola Di Salvatore

Mapero’ ne aveva già parlato tempo fa, quando era arrivato l’ultimo avvertimento alla Regione Abruzzo (la responsabile dell’Ipa e’ la dirigente Paola Di Salvatore) da parte della commissione europea. Il 12 marzoscorso l’Europa aveva sospeso i pagamenti intermedi dando due mesi di tempo alle autorità di gestione (cioè la Regione Abruzzo) per presentare le osservazioni e individuare le misure correttive per migliorare il sistema di gestione del programma. Il 18 maggio la commissione europea aveva denunciato “l’alto tasso di errore rilevato che mostra una chiara responsabilità dell’autorità di gestione perché una notevole quantità di spese irregolari sono state certificate alla commissione negli anni passati”.
Ed ecco il risultato.




Articoli correlati

  • La pagella dell’Europa10 Settembre 2015 La pagella dell’Europa Ecco il documento della Commissione europea che sospende i pagamenti intermedi dell'Ipa. È la decisione del 3 settembre scorso che boccia l'attività della Regione Abruzzo per il programma […]
  • Lite per l’Ipa15 Luglio 2016 Lite per l’Ipa Uno strappo. Di quelli forti. Non è bastata la letteraccia di Walter Deffaa sul convegno doppione di Dubrovnik, e le censure con la matita blu, e l’interruzione degli assi Ipa Adriatico di […]
  • Arruolati pure i santi25 Maggio 2016 Arruolati pure i santi Mica basta più la sosta mattiniera alla chiesa dei Gesuiti ai colli di Pescara, dove questuanti amici fedelissimi curiosi detrattori vanno ad aspettarlo perché lo sanno che lui lì si […]
  • Il conte Dalfy14 Maggio 2016 Il conte Dalfy Dopo la letteraccia di Bruxelles sul convegno doppione organizzato a Dubrovnik senza informare l'Europa, il presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso si barcamena come può. Ieri […]