·Inchiesta Ue sui controlli di Casaleggio·

Via libera dall’ufficio di presidenza della Ue all’inchiesta sul Grande fratello grillino, e cioè sui controlli da parte di Davide Casaleggio sugli account degli europarlamentari pentastellati. Il caso è stato denunciato da Daniela Aiuto lo stesso giorno in cui ha annunciato il suo addio al movimento. Una novità assoluta: se al termine delle verifiche si accerterà che gli elementi per approfondire il caso ci saranno tutti, l’Europarlamento chiederà un parere giuridico per capire come bisognerà procedere e quali saranno le conseguenze per chi materialmente ha effettuato i controlli sul lavoro dell’eurodeputato.

Daniela Aiuto

A sollecitare l’intervento e un’inchiesta era stato il vice presidente David Sassoli subito dopo le dichiarazioni della Aiuto. L’appello di Sassoli è stato poi accolto dal presidente Antonio Tajani: ma davvero la società di Casaleggio pretende le password dei profili social e degli account dei parlamentari grillini? Se questa ipotesi venisse confermata, ci si troverebbe di fronte alla violazione dell’articolo 2 del regolamento del Parlamento europeo che sancisce la libertà e l’indipendenza dei suoi componenti.

“Il partito vuole entrare nella mia vita”,

aveva denunciato Daniela Aiuto presentando la sua lettera di dimissioni. Tempo prima si era autosospesa dal movimento dopo che sui giornali era uscita una notizia che la riguardava: e cioè la richiesta di rimborsi per una ricerca copiata da Wikipedia. 

“Nel Movimento 5 Stelle gli eletti sono al servizio della comunicazione, e non il contrario. Comunicazione fatta di persone di solito provenienti dalla Casaleggio, o scelte lì. Queste persone sono diventate il gestore delle nostre esistenze, non della comunicazione soltanto -sono le parole della Aiuto –  Entrano nelle nostre vite perché possono decidere il successo o l’affossamento mediatico del singolo eletto. Ci controllano tutto, vogliono pure le password dei nostri profili social”.

Davide Casaleggio

Poi, dopo l’autosospensione, racconta l’europarlamentare di Vasto, ci fu un tentativo di spiegazione con i leader del movimento: 

“Mi recai al cospetto di Davide Casaleggio. Gli spiegai che ero la vittima, e che ero pronta a produrre tutte le evidenze che lo dimostravano. Ero disposta anche a rifondere il Parlamento (come ho fatto subito dopo), nonostante l’assenza di mie responsabilità dirette. Mi colpì la sua totale mancanza di empatia. Tra l’altro in quel periodo attraversavo alcuni seri problemi familiari, gliene parlai, in maniera confidenziale. Non ebbe alcuna reazione. Mi disse di autosospendermi perché lui doveva tutelare l’immagine del Movimento”.

Sassoli

Sassoli si era subito schierato dalla sua parte, chiedendo una commissione d’inchiesta: è inaccettabile e contrario al Regolamento del Parlamento europeo e allo Statuto dei deputati controllare il lavoro degli europarlamentari. Il Regolamento all’articolo 2 – prosegue Sassoli – prevede infatti che i deputati ‘esercitino il loro mandato liberamente e in modo indipendente e non possono essere vincolati da istruzioni né ricevere alcun mandato imperativo’”. 

ps: E i tentativi di intromissione e interferenze erano stati denunciati anche da altri parlamentari.





Articoli correlati

  • L’addio di Daniela: “Ci controllano tutto”Ottobre 11, 2018 L’addio di Daniela: “Ci controllano tutto” "Ci controllano tutto, pretendono persino le password dei social": era già nell’aria da tempo, ma adesso la decisione è bella che presa: l’europarlamentare Daniela Aiuto lascia il […]
  • Aiuto, che rimborsopoliMarzo 8, 2017 Aiuto, che rimborsopoli Scandalo dei rimborsi al Parlamento europeo: da un articolo di Repubblica emerge un sistema di truffe che farebbe impallidire chiunque e figuriamoci se poi i peggiori sono proprio gli […]
  • Se l’Arta nasconde la cartaOttobre 10, 2015 Se l’Arta nasconde la carta E poi ci lamentiamo che il mare è sporco. Il mare è sporco non solo quando c'è un'ordinanza che il sindaco di Pescara Marco Alessandrini si tiene nel cassetto, perchè tanto domani è un […]
  • Stelle nascenti e stelle cadentiMarzo 26, 2018 Stelle nascenti e stelle cadenti Enrica alla festa per Fico Se c’è una foto che racconta bene i futuri scenari delle elezioni regionali abruzzesi, ma mica solo regionali per il Movimento 5 Stelle, questa è stata scattata […]