·Encomiata mezza Regione·

I miracoli non li fa mica solo Luciano D’Alfonso. I miracoli li fa pure Mapero’ (e per questo però chiede venia). Alla fine il governatore abruzzese, per giustificare l’ingiustificabile, fa un’imbarcata di encomi. Tutti solenni. Insomma, per non dare il premio (si’, lui lo chiama premio) solo alla zarina Rosso antico cioè all’ex dirigente ai Trasporti Carla Mannetti di cuore nero e chioma rossa, visto il putiferio che si stava scatenando, decide di encomiare mezza Regione. Così il nome della Mannetti viene annegato in un cocktail di altri nomi.

Luciano D'Alfonso

Luciano D’Alfonso

Che sia una decisione last minute e strumentale all’incoronazione della zarina di destra, da poco intronizzata nel coordinamento del presidente, lo si evince anche dal fatto che sbaglia a scrivere i nomi: Pasquale Casale diventa Pasqualino Del Casale, tanto per dirne una. D’Alfonso riesce così a rendere indigesto l’encomio a tutti i premiati, eccetto che alla Mannetti. E riesce anche nell’intento non si sa quanto consapevole, di premiare chi fa il proprio dovere. Visto poi che è stato tanato, pubblica su Facebook le proposte di encomio. Bene: quindi non si è trattato di un colpo di calore ma di ripetuti colpi.

Carla Mannetti

Carla Mannetti

Ecco il comunicato: “La Giunta regionale, nella seduta di lunedì scorso, ha approvato l’assegnazione di tre encomi solenni ad altrettanti dipendenti della Regione Abruzzo. Il primo riguarda il dott. Pasqualino Del Casale, premiato per “l’eccellente lavoro svolto e l’impegno profuso nel promuovere ed organizzare dal 2004 il progetto Wayne Abruzzo….Encomio anche per l’avvocato Carla Mannetti, dirigente dell’Ufficio di Diretta collaborazione del Presidente della Giunta regionale e l’ing. Evelina D’Avolio, esperta in Politiche dei trasporti dell’Ufficio di Diretta collaborazione del Presidente della Giunta regionale, in ragione “dell’eccellente lavoro svolto e dell’impegno profuso nella redazione del documento di ingresso del sistema Abruzzo all’interno della Strategia macroregionale adriatico-ionica per i corridoi della Rete Transeuropea dei Trasporti (TEN-T) e della professionalità e competenza tecnica dimostrata nella sua elaborazione….”

Everina Di Filippo e Pierluigi Caputi

Everina Di Filippo
e Pierluigi Caputi

Altri encomi verranno conferiti a Everina Di Filippo, Daniele Torrecchia, Anna Maria Marziale, Silvio Iervese, Eliana Marcantonio, Tommaso Di Rino, Alba La Barba, Patrizio Tomassetti, Pasquale Golia, Renzo Andreoni, Ebron D’Aristotile, Gianfranco Di Matteo, Carlo Giovane, Domenico Macrini, Andrea Cipollone, Berardo Di Giacomantonio e Sabatino Del Maggio.

Chi sono? La Mannetti la conoscete. Evelina D’Avolio, 26 anni, ingegnere trasportistico con una tesi sulla linea Pescara-Roma, entrata sei mesi fa con un contratto a tempo determinato nella segreteria di D’Alfonso, sabato scorso e’ stata nominata nel cda di Tua, la società di trasporti regionale presieduta da Luciano D’Amico, insieme a Rodolfo De Laurentiis (leggete Mapero’ di qualche giorno fa) e Gianni Di Vito. La Marcantonio e’ la dirigente del Personale che dovrà firmare l’incarico alla Mannetti, D’Aristotile e’ un fedelissimo del governatore dai tempi della Provincia, la La Barba e’ la figlia dell’ex capo di gabinetto di Giovanni Pace, quel Mimi‘ che poi si è avvicinato molto a D’Alfonso. Un governatore davvero encomiabile.




Articoli correlati

  • Il torto e la RegioneOttobre 19, 2015 Il torto e la Regione Gli altri scappano, lei rimane. Fedele, ligia, e volontaria. Alle otto puntuale in Regione, poi la sera in palestra con l'ex sottosegretario Camillo D'Alessandro. Carla Mannetti, la rossa […]
  • Gatti da pelareNovembre 18, 2015 Gatti da pelare Forse è molto conteso, o forse no. Forse giocano su più tavoli, il conteso e il contendente, o forse è una partita più complessa. Tipo: vediamo chi la spunta, io o Tommaso Ginoble. Paolo […]
  • Prendo il bus o prendo l’aereo?Ottobre 20, 2015 Prendo il bus o prendo l’aereo? O sceglie l'autobus o sceglie l'aereo. Anche perchè la coperta è corta e non basta per tutti. Ci sono in ballo cinque milioni di euro della Regione, e se li contendono la Saga guidata da […]
  • Fuga dal motel D’AlfonsoLuglio 10, 2015 Fuga dal motel D’Alfonso Ha resistito a tutto, al D'Alfonso sotto inchiesta e fuori dalla politica, a una campagna elettorale massacrante e a un anno di Regione. Ma ieri Barbara Becchi ha sbattuto la porta. La […]