·Razzi al Gay Pride, che Luxuria·

Diciamo che le premesse c’erano tutte. E che se l’e’ cercata. E che questa gli mancava, che insomma non sapeva più come tornare a far parlare di se’. E che la pausa estiva del Crozza show gli pesava parecchio. Crisi di astinenza da notorietà. Quindi prima ci ha provato con i cani (un video-appello a non abbandonarli durante le vacanze estive), e poi visto che la versione cuore funzionava così così, si è buttato sui trans. Antonio Razzi, senatore di Forza Italia eletto in Abruzzo, c’è da scommettere, accetterà l’invito di Luxuria e parteciperà al Gay Pride. Lei, Luxuria, ascoltato il remix di “Famme Canta” di Razzi, è rimasta subito impressionata dal sound trascinante e dal grande trasporto (parole sue) del senatore e lo ha invitato al Gay Village di Roma. Razzi probabilmente parteciperà a una serata romana che sarà l’anteprima della presentazione internazionale che si terrà a Ibiza.

Antonio Razzi

Antonio Razzi

Non è che uno non se l’aspettasse. Da tempo Razzi aveva cominciato a girarci attorno. Dai tempi del cosiddetto “puttan-tour” di cui ci racconta il Fatto. “Sul lungomare Montesilvano – Pescara – Francavilla si trovano, tutte queste donnine”, racconto’ in un video girato sui luoghi top della prostituzione con l’inviata de “La Gabbia”. Durante il tour si imbattono in un transessuale.

“Ma lei è trans originale? Muy obrigado” – esordisce Razzi, ma poi osserva: “Oh, ma questa è nuda qua, come cazzo si fa? Non è vengono i magnaccia e ci vengono a menare?“. E decide di chiamare il 113 .

Vladimir Luxuria

Vladimir Luxuria

Ma non è ancora tutto. “Io rispetto i trans, perché quelli hanno un mestiere. Li definisco ‘toast’, perché è una cosa dolce e il toast se magna. Chiamo invece ‘tramezzini’ i gay, o, come diciamo in Abruzzo, i ‘ricchiun’”. Sono le dichiarazioni che il senatore di Forza Italia fece ai microfoni de La Zanzara, su Radio24. E al conduttore Giuseppe Cruciani, che gli chiese se avesse mai provato desiderio sessuale per una trans, Razzi rispose “Ho conosciuto qualche trans, ma non ho mai avuto il piacere”.
Ecco, così è ridotta Forza Italia. Povero Abruzzo.
Ps. Non è Razzi che ridicolizza i trans. È Luxuria che lo invita, scusate tanto.




Articoli correlati

  • Piovono Razzi sul Gay Pride2 Agosto 2015 Piovono Razzi sul Gay Pride Se la pancia ritoccata di D'Alfonso era gossip puro, questo è trash autentico. Ma attenzione: è anche politica. Perché il parlamentare Antonio Razzi e' stato eletto dagli abruzzesi di […]
  • Doppioni a spese nostre23 Settembre 2015 Doppioni a spese nostre Tra tre mesi, no tra quaranta giorni, al massimo ottobre. Pronto, prontissimo il nuovo distretto sanitario di base di Montesilvano costato 619 mila euro e rotti a Stato, Regione e Asl. […]
  • Com’è fragrante Razzi10 Dicembre 2015 Com’è fragrante Razzi Mentre lui cavalca l'onda, un giorno sì e l'altro pure su giornali televisioni e poi ad Arcore e a feste e convegni (e gli altri rosicano), e mentre lui fa il bullo e strapazza i colleghi […]
  • Vitellone Razzi17 Luglio 2016 Vitellone Razzi Mentre loro (i suoi colleghi forzisti abruzzesi) schiumano si dannano si arrovellano perché chissà come andrà a finire, e chissà che succederà e il posto al sole (cioè il seggio in […]