·E Nazy perde la sponsor·

E niente. Tira bruttissima aria per Forza Italia. Mentre le alleanze abruzzesi si scompongono e si ricompongono, rinsaldate da patti elettorali e sfaldate dalle sconfitte, da Roma arrivano pessimi segnali, soprattuto per il coordinatore regionale Nazario Pagano, gran frequentatore delle feste berlusconiane e soprattutto forte dell’ala protettrice della fedelissima Deborah Bergamini, che ora è caduta in disgrazia.

Pagano con la Pascale

Pagano con la Pascale

Il Cavaliere, dalla sua camera e cucina del San Raffaele, ha fatto fuori il cerchio magico. Via Mariarosaria Rossi, Deborah Bergamini e Alessia Ardesi, dentro uomini azienda e fedelissimi del vecchio corso. Così, riferisce Repubblica, ha stabilito il board che ha in mano l’impero del Berlusca. Una mossa studiata da Fedele Confalonieri,  Marina Berlusconi, Gianni Letta e Nicolò Ghedini, per sottrarre il leader all’abbraccio soffocante dei pretoriani di Arcore. La prima testa che cadrà sarà quella della senatrice Rossi. La sostituirà un manager Fininvest “di assoluta fiducia”.

naz2

L'ultimo coordinamento....vuoto

L’ultimo coordinamento….(posti in piedi)

La rivoluzione si allarga anche alla gestione dell’agenda e della comunicazione del Cavaliere. Un passo indietro sarà chiesto pure a Bergamini (che però nega), che da tempo ha in mano la delega per il rapporto con i media. A lei verrebbe imputata soprattutto la scelta di Marchini per Roma, rivelatasi fallimentare. Infine Alessia Ardesi. A lungo ombra di Rossi e Pascale, sarà rimossa dallo staff presidenziale e destinata ad altro incarico.

Deborah Bergamini

Deborah Bergamini

A questo punto, sotto il tiro incrociato di Antonio Razzi (che sarà quel che sarà, ma essendo pur sempre amico e frequentatore di Berlusconi, non va sottovalutato), e orfano della protezione della Bergamini, all’ex bel Nazy non resta che rimettersi in fila dietro la porta di Berlusconi. In attesa di scoprire a chi dovrà ricominciare a mandare i fiori.

Razzi ieri: partita dell'Italia con Paolo Romani

Razzi ieri: partita dell’Italia con Paolo Romani

ps: ma se l’aria che tira è questa, cioè via le amazzoni e dentro i manager Fininvest, sarà dura, eh.




Articoli correlati

  • Dio salvi Pagano17 Ottobre 2015 Dio salvi Pagano Una di quelle mazzate da venerdì sera. Fatte apposta, così tanto il sabato non becchi nessuno e fino a lunedì i bollori sbollono. Silvio Berlusconi cambia strategia, invece di sostituire i […]
  • Operazione San Gennaro26 Maggio 2015 Operazione San Gennaro C'era chi lo aveva messo in dubbio, che quelle nomine le avesse concordate con Berlusconi. Addirittura c'era chi dubitava che ci fosse, Berlusconi, quando Nazario Pagano andò a Roma con la […]
  • La destra che piace a sinistra14 Settembre 2015 La destra che piace a sinistra Non ci si capisce niente. Nel centro-ex sinistra, l'abbiamo detto: nella giunta regionale entra Andrea Gerosolimo (oggi incoronato con l'assegnazione delle deleghe), ex Forza Italia e […]
  • Affanni azzurri12 Dicembre 2015 Affanni azzurri Lui ha già dato incarico all'Immobiliare di fiducia per trovare una sede in piazza Salotto, tanto per dimostrare chi comanda. L'altro trama nell'ombra, perchè dopo il rinvio a giudizio […]