·Doppioni a spese nostre·

Tra tre mesi, no tra quaranta giorni, al massimo ottobre. Pronto, prontissimo il nuovo distretto sanitario di base di Montesilvano costato 619 mila euro e rotti a Stato, Regione e Asl. Talmente pronto che ne affittano un altro. Sopralluoghi, tagli del nastro e riattivazione di cantieri: mentre la liturgia degli annunci si consuma, sui giornali e a Montesilvano, il direttore generale della Asl di Pescara Claudio D’Amario il 24 agosto scorso rinnova il contratto di affitto del vecchio distretto non per due mesi o al massimo un anno, ma fino al 31 luglio del 2021. Quindi, a dispetto degli annunci, il manager non prevede di aprire bottega prima di sei anni. Alla faccia dei quaranta giorni.

Claudio D'Amario

Claudio D’Amario

E’ l’ultimo spreco della sanità abruzzese, che si consuma nell’indifferenza della Regione, presidente-commissario e assessore, che pure ha sborsato una somma di 619 mila piu 127 mila euro per il completamento. Un botto di soldi per un’opera pronta, quasi pronta, ma che per una serie di inspiegabili motivi non sarà aperta. Non per ora.

D'Alfonso e Paolucci

D’Alfonso e Paolucci

Il nuovo contratto di affitto è stato stipulato ad agosto dopo un contenzioso col proprietario, e costerà caro, carissimo alle tasche pubbliche. Il canone di locazione è di118.830,48 euro più Iva all’anno, da pagare in rate trimestrali anticipate di 29.707,62 euro. E l’ulteriore beffa è che nel rinnovo del contratto, la Asl rinuncia all’uso del cortile: “E’ esclusa dal contratto di locazione la concessione della zona esterna lato sud, con riserva gratuita e per tutta la durata del vincolo negoziale per la Asl di Pescara di 6 posti macchina comunque recintati”. Quindi la Asl paga ma non avrà a disposizione tutta l’area intorno al fabbricato, con buona pace di dipendenti e pazienti che non sapranno dove parcheggiare.

La sanita’ commissariata si comporta così. Ovviamente a spese nostre.




Articoli correlati

  • Auto-premiata dittaGennaio 18, 2016 Auto-premiata ditta Premiati per lavorare. Premiati a più non posso. Molto più dei medici, a Natale e tutto l'anno. Ma i dirigenti amministrativi della Asl di Pescara in pratica si auto-premiano. Sono loro […]
  • D’Amario napoletanoDicembre 12, 2015 D’Amario napoletano Highlander se ne va. Il manager della Asl di Pescara Claudio D'Amario, l'ultimo sopravvissuto all'autodafè dei direttori di centrodestra, ha trovato di meglio da fare: la Lorenzin lo ha […]
  • Tra bluff e realtàAprile 1, 2016 Tra bluff e realtà Lì quattro milioni di euro per un laboratorio all'avanguardia che deve fare solo ricerca. Qui, a pochi passi, una stanzetta di pochi metri quadri dove consumano l'attesa per la […]
  • Sgarro D’AmarioAgosto 19, 2015 Sgarro D’Amario Il governatore scrive, il manager se ne infischia. E la sanità commissariata rischia di ritrovarsi l'ennesimo doppione. Succede a Pescara, e succede di nuovo. Perchè non è la prima volta […]