·Di Stefano, il gran rifiuto·

Grazie no. Non andrà oggi alla messa di monsignor Bruno Forte, e glielo ha scritto in una lettera intestata, spiegandone i motivi. E non sono scuse, sono pugni in faccia. Fabrizio Di Stefano, parlamentare di Forza Italia eletto a Chieti nella diocesi di Forte, cattolicissimo, scrive così:

Fabrizio Di Stefano

Fabrizio Di Stefano

<Eccellenza Reverendissima, le vorrei esprimere i motivi per cui non parteciperò all’incontro del 10 gennaio dal titolo “Legalità e giustizia”>.

E glieli spiega: scrive all’arcivescovo di Chieti che avrebbe dovuto interessarsi di altri temi, quelli che <aggrediscono i valori cardine della cristianità, come i matrimoni omosessuali, le adozioni anche da parte di coppie omosessuali>, invece di avventurarsi su una materia <dove i comportamenti nei miei confronti non sono stati proprio encomiabili>.

Di Stefano ricorda a monsignor Forte che quando fu indagato nello scandalo rifiuti, lui espresse sconcerto e disgusto:

<Provo una personale difficoltà umana all’idea di ascoltare una lezione, appunto sul tema della legalità e della giustizia, da lei che, appena quattro giorni dopo l’inizio della mia vicenda giudiziaria, salì sul pulpito della cattedrale per interpretare uno strumento a tutela dell’indagato come emblema di sconcerto e di disgusto della politica regionale>.

Monsignor Forte

Monsignor Forte

C’è una componente umana, riconosce Di Stefano, che una volta assolto si sarebbe aspettato le scuse da parte del presule. <Per queste ragioni non me la sento di ascoltare da lei una lezione su questo tema>. Tanto più, conclude il parlamentare azzurro, che monsignor Forte sarà affiancato da un “discussant” che sei anni fa come lui ebbe un finanziamento lecito anche maggiore del suo, <ma che secondo il suo metro di giudizio avrebbe dovuto essere additato anche lui al pubblico ludibrio>.

Una lettera che farà discutere.




Articoli correlati

  • Una risposta Forte15 Gennaio 2016 Una risposta Forte E alla fine monsignor Forte gli ha risposto. Ma dal punto di vista di Fabrizio Di Stefano era meglio se non l'avesse fatto. Continua così il botta e risposta tra il parlamentare di Forza […]
  • A Martino le redini del partito10 Aprile 2018 A Martino le redini del partito Entra, viene candidato, vince e si prende pure la poltrona da organizzatore degli azzurri in Abruzzo. E’ veloce, velocissima, la carriera del neo deputato di Forza Italia Antonio Martino, […]
  • Girotondo azzurro19 Dicembre 2015 Girotondo azzurro Forse sarebbe stato meglio che se ne fossero andati subito. Invece no, per il momento restano. Gli ex An stanno a guardare e molti di loro sono decisi a fare la guerra dall'interno, una […]
  • Apperò, sei Forte monsignore30 Ottobre 2017 Apperò, sei Forte monsignore Apperò monsignor Forte, che immagine bella e che parole forti sono state quelle pronunciate davanti ai cancelli della Honeywell per i lavoratori in sciopero da 40 giorni. “Faccio un […]