·Decidi chi sei davvero·

#Oceania (Regia: Ron Clements, John Musker. Con: Angela Finocchiaro, Raphael Gualazzi, Chiara Grispo, Dwayne Johnson, Alan Tudyk, Nicole Scherzinger, Jemaine Clement. Genere: Animazione, Avventura, Commedia, Family, Fantasy, Musicale)


La particolarità di questo film di animazione, l’ultimo nato della Disney, è l’assenza di una storia d’amore tradizionale. In tutti i film Disney, a memoria di uomo o di bambino, la “principessa” (secolo scorso) o semplicemente la protagonista femminile (2.0) ha un innamorato, un principe azzurro, un “amico del cuore” che nel corso della storia diventa qualcosa di più importante.
Qui no. La protagonista è una ragazzina, la figlia del capo di una tribù polinesiana. Succede che il mondo perfetto in cui vive, con la sua famiglia ed i suoi simili, una piccola isola scaraventata nell’Oceano Pacifico, comincia ad appassire. Questo perché un semidio, Maui, ha portato via, imprudentemente, il cuore della divinità creatrice del
mondo. L’eterno femminino, la terra madre, creatrice della vita e di ogni bellezza e ricchezza. Insomma, un film tutto al femminile. Incentrato sulle donne e sulla loro, naturale, forza. Sempre sottovalutata o volutamente ignorata o frustrata. La forza, innanzitutto di capire la propria natura e di assecondarla, nonostante tutto: nonostante la famiglia, le tradizioni, gli affetti, la protettività dei genitori. Capire ciò che si desidera, le proprie vere aspirazioni. La protagonista lo fa (“decidi chi sei davvero”), sente l’attrazione dell’oceano, assecondando la passione dei suoi avi per la navigazione, la ricerca di nuove terre, di nuove isole da abitare. Il film è veritiero sul punto, perché i polinesiani, con delle semplici canoe a vela, sono riusciti a spostarsi dall’Asia all’isola di Pasqua, portando lontanissimo il loro stile di vita e le loro tradizioni colorate e pacifiche. E poi c’è il tema della fiducia in se stessi: è un moltiplicatore di possibilità, anche se è difficilissima da conquistare, a volte non basta nemmeno la maturità, nemmeno i quarant’anni. Grazie alla fiducia in se stessi però si possono affrontare mostri pericolosi, nemici più grandi di noi. Così accade a Vaiana. L’ho invidiata a vederla imparare, appassionata, la navigazione, i venti, le stelle, i punti cardinali, ad affrontare le onde. Questa sì che è un’eroina Disney che mi piace. Altro che principesse e scarpette di cristallo!





Articoli correlati

  • Sincerità?Novembre 22, 2015 Sincerità? #dobbiamoParlare (Di Sergio Rubini. Con Sergio Rubini, Isabella Ragonese, Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia Calzone. Genere: commedia) Il film, con il suo titolo già di per sè […]
  • Il ricordo che ci fa immortaliGennaio 14, 2018 Il ricordo che ci fa immortali #Coco (Regia: Adrian Molina, Lee Unkric. Con: Mara Maionchi, Valentina Lodovini, Matilda De Angelis, Gael Garcia Bernal, Ana Ofelia Murguía, Anthony Gonzalez, Benjamin Bratt, Alanna […]
  • Lo sconvolgente mondo dei trollAprile 14, 2019 Lo sconvolgente mondo dei troll #BorderCreature di confine (REGIA: Ali Abbasi. Con: Eva Melander, Eero Milonoff, Jörgen Thorsson, Ann Petren, Sten Ljunggren, Kjell Wilhelmsen, Rakel Wärmländer, Matti Boustedt. GENERE: […]
  • Meglio la vita, sempreNovembre 6, 2016 Meglio la vita, sempre #cicogneinmissione (Regia: Nicholas Stoller, Doug Sweetland. Con: Alessia Marcuzzi, Federico Russo, Vincenzo Salemme. Genere: Animazione, Commedia, Family). Siete ormai abituati al […]