·Fischi & sciopero, fatti Tua·

“Abbiamo messo in campo la più grande riforma della storia della regione”. Peccato però che la più grande riforma, come la definisce il sottosegretario Camillo D’Alessandro, oggi si scontri con il più grande sciopero dell’era dalfonsiana. Più grande, proprio così: intanto perché la Tua, l’azienda unica dei trasporti, si sta rivelando un gran pateracchio, e poi perché contro i D’A (D’alfonso e D’Alessandro) oggi manifesterà proprio il popolo di centrosinistra. Quello del sindacato dei trasporti della Cgil che in questi mesi il vice presidente Giovanni Lolli era riuscito brillantemente a tenere buono con la gestione delle crisi industriali.

D'Alfonso e D'Alessandro

D’Alfonso e D’Alessandro

Il muro del consenso per l’ex amatissimo sindaco di Pescara, non regge più: D’Alfonso, già contestato duramente per la chiusura dei punti nascita a Sulmona, poi ad Avezzano, poi a Pescara in occasione della festa per il primo anno di legislatura, oggi sperimenterà il fischio amico dei lavoratori dei trasporti. Colpa sua, ma anche di qualche compagno Boria della maggioranza.

La protesta di Pescara

La protesta di Pescara

E tutto perché la più grande riforma della storia e’ stata fatta sulla pelle dei lavoratori. Tagli alle retribuzioni, tagli da Roma al trasporto pubblico locale, sacrifici che forse i dipendenti e i sindacati avrebbero anche sopportato. Se poi non fosse successo che da una parte tagliano e dall’altra infilano nuove assunzioni, magari senza concorso, e pure qualche promozione. Assunzioni e promozioni clientelari alla Sangritana denuncia la Filt Cgil. Che volete che siano?

“Si tratta di assunzioni di qualche mese – si giustifica il sottosegretario D’Alessandro in un comunicato – e rispondevano ad una esigenza reale dovuta fortunatamente al fatto che si sono aggiunte commesse di lavoro, in particolare sul trasporto merci su ferro” .

Quindi, facciamo un po’ come ci pare. Altro che Tua, l’azienda unica dei trasporti sembra sempre più Sua.




Articoli correlati

  • Prendo il bus o prendo l’aereo?Ottobre 20, 2015 Prendo il bus o prendo l’aereo? O sceglie l'autobus o sceglie l'aereo. Anche perchè la coperta è corta e non basta per tutti. Ci sono in ballo cinque milioni di euro della Regione, e se li contendono la Saga guidata da […]
  • Rodolfo perde il busLuglio 7, 2016 Rodolfo perde il bus E’ durato un solo anno la luna di miele tra l’ex consigliere di amministrazione della Rai Rodolfo De Laurentiis, marsicano doc e amico stretto di Pierferdy Casini e Luciano D’Alfonso: […]
  • La Regione dice, l’Abruzzo pagaAprile 8, 2016 La Regione dice, l’Abruzzo paga Quanto ci costa. La Regione dice, la Regione fa, e i cittadini pagano. La nuova campagna di pubblicità della giunta guidata da Luciano D'Alfonso presenta il conto. Ottantamila euro è il […]
  • I sindacati di CamilloAprile 24, 2018 I sindacati di Camillo C’è una guerra di sindacati, in Abruzzo. E sindacati che non esitano a schierarsi col padrone, in questo caso la Regione Abruzzo, e che per difenderlo, dichiarano uno sciopero dei […]