·Consulenze, il ministro bacchetta la Tua·

La Tua finisce nel mirino del ministro dell’Economia: un documento ispettivo è stato recapito all’azienda dei Trasporti abruzzese, alla Regione e alla procura della Corte dei Conti per la violazione della trasparenza. La task force istituita nel 2017 dal ministero dell’Economia per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza nelle società partecipate, ha accertato una serie di violazioni della direttiva Anac. Violazioni che si sono registrate nel periodo che va da metà febbraio a metà marzo 2018. Nel mirino sono finiti proprio gli incarichi professionali assegnati dalla Tua a professionisti esterni, incarichi che “non sono stati motivati”. 

Rispetto a una serie di contestazioni mosse dal ministero, la Tua ha iniziato a mettersi in regola ma resta un buon cinquanta per cento ancora col punto interrogativo: sugli incarichi assegnati a inizio anno, la Tua dovrà attrezzarsi per fornire le dovute giustificazioni, ed entro i 120 giorni previsti dalla normativa presentare le controdeduzioni. 

Raffaele Cantone

Non ci sono nomi, nel documento ispettivo inviato dal ministero e mandato in copia alla procura della Corte dei Conti, perché ciò che interessa al ministero è capire con che criterio e per quali motivi si sia fatto ricorso a consulenze esterne. Laa Tua dovrà quindi spiegare come mai ha fatto ricorso ai numerosi incarichi esterni assegnati nel periodo febbraio-marzo (che riguardano principalmente consulenze di tipo legale): nell’elenco ci sono incarichi professionali generici e non meglio definiti, difesa in giudizio al Tar, procedure di mediazione, difese in giudizio alla Corte d’Appello, progetti per lo studio Tram-treno, difesa in giudizio al tribunale di Teramo sezione lavoro (a due diversi avvocati).

ps: insomma, una bella gatta da pelare.





Articoli correlati

  • Maltauro, non c’è l’okay Anacottobre 7, 2016 Maltauro, non c’è l’okay Anac Non c’è il parere dell’Anac, l’autorità anticorruzione, sul progetto Maltauro per la realizzazione del nuovo ospedale di Chieti. E non avrebbe potuto esserci: la Regione ha inviato a […]
  • La poltrona non è Tuagennaio 9, 2017 La poltrona non è Tua E adesso c’è pure il no dell’Autorità anti corruzione. Il 4 gennaio scorso l’Anac ha notificato al rettore dell’Università di Teramo Luciano D’Amico il parere con cui attesta […]
  • Cantonate d’Abruzzomaggio 6, 2016 Cantonate d’Abruzzo La Regione non può derogare alle leggi del governo in materia di anticorruzione, neppure in senso più restrittivo. Lo ha scritto Raffaele Cantone, presidente dell'Autorità nazionale […]
  • L’Arit che tiraaprile 13, 2016 L’Arit che tira Non solo le Asl. Ma anche Comuni, enti, associazioni unioni e consorzi, agenzie aziende e istituti. Compresa la Regione, naturalmente. L'Abruzzo si prepara a consegnare all'Arit, che da […]