·Ciao ciao Ryanair·

La risposta sprezzante, il tono che cade dall’alto, e insomma lei non sa chi siamo noi. Loro parlano con Delrio, sono in trattativa con Roma, raccolgono promesse e gli altri, invece, gufi e seminatori d’odio.

delrio

E mentre in Abruzzo va in onda la pantomima su Ryanair, col consigliere delegato ai grandi eventi Camillo D’Alessandro in veste di smentitore ufficiale di ogni voce che osi insinuare che la trattativa per riportare in Abruzzo la compagnia irlandese è in alto mare e che i voli low cost addio, in Sardegna è già tutto chiaro da un bel pezzo: il governo sembra che abbia confermato in aula a Montecitorio che nel 2016 non ci sarà alcuna riduzione per i low cost, e che forse ma proprio forse se ne riparlerà nel 2017. Lo ha raccontato il deputato di Unidos Mauro Pili alla Nuova Sardegna, il principale giornale dell’isola.

Quindi se tanto ci dà tanto, anche l’Abruzzo dovrà rinunciare a Ryanair, tantopiù che nell’operativo di ottobre, l’aeroporto di Pescara non c’è.




Articoli correlati

  • Saga, ultima chiamata3 Febbraio 2016 Saga, ultima chiamata Ma che corsa, ma che affanno. E' da ieri che si rincorrono le dichiarazioni della Regione per tentare di mettere una pezza al disastro della Saga e all'abbandono dell'aeroporto di Pescara […]
  • L’aeromorto d’Abruzzo25 Marzo 2016 L’aeromorto d’Abruzzo Una porta sul mondo. Perché parti da Pescara e vai dove vuoi. Pescara-Roma e poi il resto del mondo. Era il biglietto da visita del nuovo cda della Saga ma è durato solo un anno: due […]
  • Il commissario non c’è più16 Settembre 2016 Il commissario non c’è più Fatta. L’Abruzzo è uscito finalmente dal commissariamento della Sanità. I poteri tornano tutti nelle mani della Regione: giunta, Consiglio, quinta commissione. E soprattutto torna nelle […]
  • No sconto no party22 Luglio 2016 No sconto no party Dear Mr. O’Leary. E’ di ieri la lettera che il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso manda al Ceo di Ryanair per invitarlo, a nome (dice lui) e per conto (dice sempre lui) del […]