·Cari sommelier·

Pochissimi tarallucci e molto vino: almeno a vedere la fattura pagata dalla Regione Abruzzo all’associazione Sommelier per la partecipazione al Vinitaly 2016.

Già con la Fiera del vino di Verona non ci era andata leggera, la giunta di Luciano D’Alfonso: in periodo di crisi, nell’impossibilità di pagare benzina e servizi di Trenitalia, Tua e Sangritana, la Regione ha stanziato 360 mila euro per il settore agricolo e agroalimentare, iscritti nel bilancio dell’esercizio finanziario corrente. E poi da questa somma, ecco che stacca l’assegno di 27mila euro per l’associazione italiana sommelier,

<a titolo di saldo per i servizi offerti dalla stessa associazione durante la partecipazione della Regione Abruzzo alla manifestazione Vinitaly 2016>.

somme

E meno male che Vinitaly dura soltanto quattro giorni: altrimenti chissà quanto sarebbe costata. Quest’anno poco meno di 7 mila euro al giorno. Insomma, una Regione in grande spolvero e molto alcol-dipendente, questa qui. Che beve molto e a vedere le fatture, anche bene. Finita tra l’altro nella bufera pure per i servizi giornalistici pagati alle testate abruzzesi per raccontare le passerelle dei politici in trasferta a Verona, sempre molto affollata.

Non solo: il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio aveva autorizzato tutti ma proprio tutti i consiglieri regionali a partecipare alla fiera di Verona <in missione>, cioè con assenza giustificata dai lavori del Consiglio e con rimborso delle spese: una notte soltanto ma pranzi e cene a volontà.

L'assessore Dino Pepe

L’assessore Dino Pepe

Insomma, in vino veritas. Ma anche assegni.




Articoli correlati

  • Più vino per tutti11 Aprile 2016 Più vino per tutti Il vino è cultura. Ma mentre la cultura non se la fila nessuno, per il vino si mettono in fila tutti. Naturalmente a spese della Regione. Niente mette d'accordo maggioranza e opposizione […]
  • E il vino fa cantare29 Marzo 2016 E il vino fa cantare Sono tutte uguali le passerelle del mondo. E così, anno dopo anno, governo dopo governo, centrosinistra dopo centrodestra, D'Alfonso dopo Chiodi e Chiodi dopo Del Turco e via indietro nel […]
  • Ahi Valentini13 Aprile 2016 Ahi Valentini Può succedere, è colpa delle bollicine. Ci incappa pure la Regione Abruzzo. Il Vinitaly fa sempre uno strano effetto su assessori e consiglieri, che quest'anno, nonostante l'autorizzazione […]
  • La Regione dice, l’Abruzzo paga8 Aprile 2016 La Regione dice, l’Abruzzo paga Quanto ci costa. La Regione dice, la Regione fa, e i cittadini pagano. La nuova campagna di pubblicità della giunta guidata da Luciano D'Alfonso presenta il conto. Ottantamila euro è il […]