·Anche i gratta e vinci a spese nostre·

Hanno comprato di tutto. E tutto a spese nostre. Pantalone ha pagato le gomme da masticare, un gelato da un euro e 85centesimi, compilation musicali, una copia de Il Monello da 13 euro, persino un gratta e vinci “Turista per sempre”. E montagne di cravatte. I consiglieri regionali abruzzesi della passata legislatura (quella con Nazario Pagano presidente del Consiglio e Gianni Chiodi presidente della giunta), che ogni mese portavano a casa circa ottomila euro, hanno caricato sui rimborsi della Regione e quindi sulle spalle dei contribuenti le spese più pazze e svariate.

La sede dell'Emiciclo

La sede dell’Emiciclo

Ce lo racconta Maurizio Cirillo sul Messaggero, sulla base dell’informativa che i carabinieri hanno presentato alla procura. L’inchiesta, che dalle mani dei pm pescaresi Bellelli e Di Florio e’ passata nelle mani dei giudici aquilani, e’ stata poi archiviata. Nella di rilevante dal punto di vista penale, scrivono i giudici. Ma molto rilevante dal punto di vista dell’etica e della trasparenza. Insomma informazioni che è giusto che i cittadini-elettori conoscano.

Un botto di soldi: in tutto 750mila euro di rimborsi (dal 2009 al 2012) incassati dai capigruppo regionali. Secondo l’informativa dei carabinieri, di quei 750mila euro ben 742mila sarebbero stati «per utilizzo personale o comunque estranei alla previsione normativa».

I nomi? Eccoli qua. C’è l’ex capogruppo di Italia dei Valori Carlo Costantini che spende da Brioni 1095 euro in cravatte e altri articoli; 110 euro da Victor a Pescara per l’acquisto di un capo Fay; 826 euro alla libreria Feltrinelli per il libro di Steve Jobs e per le compilation di Ivano Fossati e Fabrizio De Andre’; e pochi spiccioli per una copia de “Il monello”. C’è Giuseppe Tagliente, prima Pdl poi gruppo misto, che versa un acconto di 350 euro per l’acquisto di una cameretta da bambino, per partecipare, dice, a una gara di solidarietà (acconto che pare abbia poi restituito). Ci sono Luciano Terra e Antonio Prospero, anche loro gruppo misto, che si fanno rimborsare spese per mazzi di fiori, caramelle Vivident e Golia bianca, oltre che per brioche e frigorifero.

Il Consiglio regionale

Il Consiglio regionale

C’è Giorgio De Matteis, che fa acquisti da Manzi all’Aquila e spende 320 euro prima e altri 430 euro dopo, per 4 foulard, 6 cinture, 2 cravatte. Probabilmente regali di Natale. Walter Caporale,dei Verdi, spende 37 mila euro di cui 14 mila in spese di ristorazione. Ma si fa rimborsare anche un gratta e vinci, biglietti del pullman per genitori e nipoti, farmaci per animali, un rilevatore di Autovelox, una pen drive, un coniglietto di cioccolato e alcuni numeri di Dylan dog. Ancora: Gianfranco Giuliante era il capo del gruppo più grande in consiglio regionale, quindi anche quello che aveva diritto a rimborsi maggiori. Lui spende 114 mila euro, di cui 95 mila in pubblicità e 5 mila in ristoranti e bar. Lanfranco Venturoni, capogruppo PdL nella parte finale della legislatura, carica sui rimborsi del gruppo 63 mila euro, di cui 4000 in caffè, 5000 in affitto di sale pubbliche, 50 mila in pubblicità.

E nell’informativa, un capitolo e’ dedicato a Carlo Masci, capogruppo di Rialzati Abruzzo, definito dalle sue collaboratrici un “emerito…(termine irripetibile)” perché sbagliava l’intestazione delle fatture per i cesti regalo che si faceva confezionare.

Nessun reato penale, scrivono i giudici ed è bene ricordarlo, per nessuno. Ma è bene anche concludere con una sintesi usata dai carabinieri nell’ultima pagina dell’informativa: «Il corposo quadro indiziario raccolto, disvela uno spaccato di furbizie e malcostume così seriale e grossolano da rendere inutile ogni aggiunta a margine».
Ecco, inutile aggiungere altro.





Articoli correlati

  • Manager vecchi fanno buon brodoGiugno 11, 2015 Manager vecchi fanno buon brodo Uno si è dimesso subito, qualche giorno dopo l'elezione di Luciano D'Alfonso. Un altro si dimetterà a giorni. Restano ben saldi in sella gli altri due manager delle Asl abruzzesi, […]
  • Lega-Forza Italia, rissa e insultiGiugno 28, 2018 Lega-Forza Italia, rissa e insulti E’ diventato incandescente lo scontro tra Forza Italia e la Lega sulla scelta del candidato presidente per le prossime Regionali. Il coordinatore Nazario Pagano ha replicato a Giuseppe […]
  • Centrodestra, salta tuttoMarzo 22, 2019 Centrodestra, salta tutto Bocce ferme, fermissime. Non basterà un sondaggio a sbloccare la scelta del candidato sindaco di Forza Italia: intanto perché è tardi, e poi perché i contendenti sono scappati. Marcello […]
  • Scusate se è pocoDicembre 24, 2015 Scusate se è poco E' la Regione dei record. Negativi, naturalmente. Che lui, il presidente Luciano D'Alfonso dal lontano piccolo Abruzzo guadagnasse più di Matteo Renzi, è un dato assodato. Che tra i due […]