·Bambole, non c’è benzina·

Profondo rosso. Così profondo che la Regione Abruzzo blocca le tessere del carburante. E’ il primo effetto del buco di bilancio: con una mail di ieri 22 dicembre inviata a tutti i dipendenti, il dipartimento Politiche dello sviluppo rurale e della pesca, ma anche tutti gli altri dipartimenti, hanno avvertito i dipendenti che non c’è più una lira. Che insomma, devono andare a piedi.

Luciano D'Alfonso

Luciano D’Alfonso

<Si è dovuto procedere al blocco delle fuel card delle autovetture in elenco, essendo esaurite le assegnazioni regionali; pertanto i colleghi che usciranno in missione non potranno fare rifornimento di carburante. Eventuali prelievi resteranno a carico di chi li ha effettuati>.

Niente benzina, se vogliono usare la macchina di servizio i soldi ce li devono mettere di tasca propria. Non solo. I responsabili dei dipartimenti avvertono che non potranno <essere riconosciute ulteriori spese di manutenzione che non siano già state autorizzate>.

E allora: l’Abruzzo di Luciano D’Alfonso stringe la cinghia, e non comincia dalle auto blu degli assessori o dagli stipendi dei consiglieri, o dagli aereo-taxi  usati per andare all’Expo. No, comincia dalle auto di servizio dei dipendenti (tutte Panda, Punto, Fiat Stilo, Alfa Romeo). Che adesso, per andare in missione, dovranno anticipare autostrada e benzina e accarezzare la vaga speranza che più poi che prima saranno rimborsati. E tra poco, a rischio ci saranno anche gli stipendi. Non quelli dei politici naturalmente, ma sempre i loro: quelli dei dipendenti.





Articoli correlati

  • D’Alfonso senza benzinaOttobre 21, 2015 D’Alfonso senza benzina La Regione Abruzzo è rimasta a secco. Niente benzina, niente telepass, anche se per ora a piedi ci andranno solo funzionari e dirigenti. Le auto blu continueranno a viaggiare, ma con una […]
  • Spariti i soldi per i terremotatiGennaio 23, 2017 Spariti i soldi per i terremotati E la chiamano solidarietà. Alla fine Maperò aveva ragione. A distanza di tempo, tanto tempo, si è scoperto che i soldi in effetti non ci sono più. La storia è quella dei fondi raccolti dal […]
  • Tua, un buco grosso cosìMarzo 17, 2017 Tua, un buco grosso così l tanto decantato bilancio della Tua, la società di trasporti regionale, fa acqua da tutte le parti: il buco, anzi la voragine, è di 15 milioni di euro, anche determinati dal taglio dei […]
  • Atto di accusa sul bilancioNovembre 9, 2015 Atto di accusa sul bilancio Un atto di accusa. Ritardi, omissioni, inadempimenti. Altro che la Corte dei Conti, questa volta la pugnalata arriva dal cuore stesso della Regione. Il dirigente ad interim del Servizio […]