·Aurum, bici e carrozzelle abbandonate·

Abbandonate in un deposito dell’Aurum. Stanno lì da mesi, inutilizzate: 5 carrozzine per disabili e dieci bici elettriche nuove di zecca, con tanto di targa della Regione Abruzzo. Sono del Comune di Pescara, che ha chiesto in uso all’Aurum uno spazio per conservarle. Solo che stanno lì da mesi e mesi, ormai dimenticate. 

Quasi sicuramente sono collegate al finanziamento per la riserva dannunziana dal nome “Greenways dannunziana” su un por fesr, un progetto europeo che si è sviluppato dal maggio 2017 al mese di settembre 2018: il bando predisposto dalla Regione Abruzzo è stato vinto dal Comune di Pescara che ha così acquisito 315 mila euro di finanziamento grazie al progetto del Servizio politiche comunitarie diretto da Barbara Becchi

Poi qualcosa è andato storto: incarichi contestati, lettere della Regione e la gestione del progetto che passa al Servizio Verde del Comune. Lì si ferma tutto. A quanto pare in attesa di acquistare le centraline per la ricarica delle bici. I mesi passano inutilmente, anche il Comune è impegnato nella campagna elettorale, eh.

ps: E bici e carrozzelle destinate al parco rimangono inutilizzate. Soldi e progetti in fumo. 




Articoli correlati

  • L’usato sicuro27 Marzo 2018 L’usato sicuro Trovatelo voi qualcuno che si compri la vostra auto incidentata, che non può più essere usata per il trasporto di persone, e che non solo se la compri ma addirittura rilanci sul prezzo. Il […]
  • Masci dice no a Liliana Segre8 Novembre 2019 Masci dice no a Liliana Segre E figuriamoci. La risposta del sindaco di Pescara Carlo Masci arriva pochissime ore dopo la richiesta, presentata dalla consigliera di centrosinistra Marinella Sclocco, di dare la […]
  • D’Incecco, il murale e lo scivolone30 Gennaio 2020 D’Incecco, il murale e lo scivolone Non gliene va bene una: povero Vincenzo D’Incecco, a forza di buttarla in caciara (e in politica, stile Salvini), ecco qua che finisce nelle grinfie social di Marinella Sclocco, che ieri […]
  • Ponte del cielo, ecco perché no5 Novembre 2015 Ponte del cielo, ecco perché no No. Perchè quello davanti alla nave di Cascella è uno dei luoghi “più significativi della città di Pescara”. No perchè “costituisce il terminale di un percorso che dalla stazione […]