·Apperò il sindaco di Salle·

E l’Appèrò di oggi va a lui, Davide Morante, il giovane sindaco di Salle che ha fatto rimuovere la lapide di Mussolini dall’ingresso del Comune. Al suo posto una copia originale della Costituzione del 1947, per ricordare a tutti “che i valori della Costituzione per oltre 20 anni furono oppressi proprio dal fascismo”.

“In un luogo istituzionale, nel luogo della democrazia – ha spiegato il primo cittadino –  non ci può stare una lapide rimessa sei anni fa che ringrazia Benito Mussolini”.

Succede a Salle, 290 abitanti alle falde del Morrone: la lapide fu esposta dalla vecchia amministrazione sei anni fa dopo essere stata ritrovata in un magazzino.

ps: Apperò sindaco, che bel gesto.




Articoli correlati

  • Istituto Luciano2 Giugno 2016 Istituto Luciano Il passo delle immagini e' regolare, l'esposizione perfetta, ottima anche la definizione. E soprattutto c'è il colore. Per il resto enfasi, siglette, primi piani del capo, una certa […]
  • Stabilizzato il fratello di Liris6 Giugno 2019 Stabilizzato il fratello di Liris Ha tutte le carte in regola, si legge nella delibera del direttore generale facente funzioni. Lui sì, le altre due candidate, guarda caso, proprio no.  Così, Bonifacio Liris, […]
  • Tempo che viene, tempo che va6 Gennaio 2018 Tempo che viene, tempo che va L'inizio dell’anno è uno dei momenti in cui ci si misura con il tempo. Con quello che viene e con quello che va. L’ho fatto anche io, ovviamente, mi basta pochissimo per misurarmi con […]
  • Pagano & i falsi d’autore30 Maggio 2015 Pagano & i falsi d’autore Ma quale cena al tavolo di Berlusconi. Secondo i maligni era un falso d'autore. La foto del coordinatore regionale Nazario Pagano a Napoli, nel giorno del suo 58 esimo compleanno, seduto […]