·Apperò il sindaco di Salle·

E l’Appèrò di oggi va a lui, Davide Morante, il giovane sindaco di Salle che ha fatto rimuovere la lapide di Mussolini dall’ingresso del Comune. Al suo posto una copia originale della Costituzione del 1947, per ricordare a tutti “che i valori della Costituzione per oltre 20 anni furono oppressi proprio dal fascismo”.

“In un luogo istituzionale, nel luogo della democrazia – ha spiegato il primo cittadino –  non ci può stare una lapide rimessa sei anni fa che ringrazia Benito Mussolini”.

Succede a Salle, 290 abitanti alle falde del Morrone: la lapide fu esposta dalla vecchia amministrazione sei anni fa dopo essere stata ritrovata in un magazzino.

ps: Apperò sindaco, che bel gesto.




Articoli correlati

  • Istituto Luciano2 Giugno 2016 Istituto Luciano Il passo delle immagini e' regolare, l'esposizione perfetta, ottima anche la definizione. E soprattutto c'è il colore. Per il resto enfasi, siglette, primi piani del capo, una certa […]
  • Ciao ciao Marsica7 Novembre 2016 Ciao ciao Marsica Ormai è definitivo. Il nucleo industriale di Avezzano è stato ancora una volta escluso dalle agevolazioni agli investimenti industriali previste dagli Aiuti di Stato.  Alla Marsica è […]
  • Marsilio in dieci punti24 Gennaio 2019 Marsilio in dieci punti E' condensato in dieci i punti programmatici il programma di Marco Marsilio, candidato del centrodestra alle prossime regionali abruzzesi. Primo punto, la presa di distanza dal governo […]
  • Gatti ci covano davvero8 Dicembre 2015 Gatti ci covano davvero Gatti ci covano. E ci covavano davvero, nonostante le smentite fioccate, anche questa volta, su tutto il web. Il patto di Roseto, sottoscritto tra politici pizza e birra, è molto ma molto […]