·Por’Abruzzo·

Terz’ultima, prima di Calabria e Molise ma dopo, moltissimo dopo la Lombardia, la Sicilia, il Lazio, il Veneto, il Piemonte. Un quadro inclemente per l’Abruzzo. Il Sole 24 ore di ieri ripropone la classifica delle Regioni sulle performance per l’utilizzo dei fondi comunitari per il periodo 2014-2010. Solo due giorni fa la giunta D’Alfonso si era sperticata in giustificazioni e precisazioni: tutte fandonie. Ma non è così. In realtà c’è una informativa interna di un dirigente che già spiegava, senza possibilità di dubbio, che la situazione dei bandi era ancora a carissimo amico. Ma si sa: l’importante è comunicare.

D'Alfonso con la Gerardis

D’Alfonso con la Gerardis

Il presidente della Commissione di Vigilanza Mauro Febbo ha annunciato subito, ieri mattina, che convocherà in Commissione di vigilanza per il 2 novembre, giorno dei morti, sia il direttore del Dipartimento della Presidenza e dei rapporti con l’Europa Giovanni Savini che la direttrice generale Cristina Gerardis, oltre al direttore del dipartimento Agricoltura Antonio Di Paolo.
Abruzzo a fondo classifica: e durante l’ultima visita a Bruxelles lo stesso presidente della Regione era stato duramente rampognato per i bandi europei ancora al palo e per i fondi che non vengono spesi. Negli uffici regionali era successo un quarantotto, col governatore che per tutta risposta chiede le dimissioni di Savini, intimandogli di andare subito nel suo ufficio a firmarle, la Gerardis che sollecita una relazione  sui fondi europei allo stesso Savini e poi si incarica di firmare una smentita ufficiale basata sul fatto che i dati del Sole erano vecchi e riferiti a gennaio 2016.

Mauro Febbo

Mauro Febbo

Invece eccoli qua i dati freschi freschi, pubblicati sul Sole 24 Ore di ieri. A 33 mesi dal fischio d’inizio, le Regioni hanno pubblicato 397 bandi rispetto ai 96 di un anno fa. L’Abruzzo con altre due Regioni non ha ancora pubblicato bandi per il Por-Fesr.

Ma d’altronde, nessunissima novità. I comunicati ufficiali dicono una cosa, le comunicazioni interne un’altra: le comunicazioni interne dicono che i Fondi Fesr e Fse sono ancora a carissimo amico, che i fondi Fesr relativamente alla quota di finanziamento regionale per un totale di 12 milioni di euro, potrebbero essere sbloccati con la nuova legge di bilancio, ma adesso sono al palo;  dicono che problemi ci sono anche per i fondi Fse, per i quali la Regione ha dovuto realizzare un adeguamento informatico, portandosi dietro una serie di ulteriori ritardi. E per il resto è tutta una serie di farò, uscirà, vedremo. Entro ottobre-novembre, secondo la comunicazione interna, dovrebbero uscire i bandi su ricerca e sviluppo per 15 milioni di euro, sul trasferimento tecnologico (4 milioni), sulle aree di crisi (23 milioni), entro dicembre perchè manca ancora l’ok del presidente sulla riduzione del rischio idrogeologico (25 milioni), sul risparmio energetico negli edifici pubblici (7 milioni), sulle aree protette (4,5 e 3 milioni), mentre risulta avviato il bando per la banda larga (19 milioni).

Giovanni Savini

Giovanni Savini

Ma anche per i fondi Fse c’è una lunga serie di rinvii, a novembre e dicembre, nel disperato tentativo di non lasciarli inutilizzati: Cruscotto lavoro (1,6 milioni), Formazione (2,2 milioni), assunzione per garanzia over (4,7 milioni), Botteghe di mestiere (un milione), rafforzamento uffici giudiziari (1,4 milioni), dote di comunità (1,4 milioni), industria sostenibile (1,4 milioni), scuole aperte e inclusive (2 milioni), Abruzzo carefamily (3,8 milioni), eccetera eccetera, tutti rinviati a data da destinarsi.
ps1: insomma a figuracce non ci facciamo mancare nulla.

ps2: ha replicato subito Camillo D’Alessandro: “Il Povero Abruzzo è quello che abbiamo ereditato”. Peccato che per i fondi 2014-2020 la passata gestione non c’entri nulla, e solo perchè non c’era. Por’Abruzzo lo diciamo noi.




Articoli correlati

  • GirogiroFondo19 Ottobre 2016 GirogiroFondo Non era bastato il cazziatone dell’Europa e la messa in mora per i fondi europei non spesi, pensate alle cose serie e non alle Carte di Pescara e ai Masterplan, hanno detto a Bruxelles al […]
  • Zappagate tra il Direr e il fare10 Febbraio 2016 Zappagate tra il Direr e il fare Nel congelatore. E intanto si vede l'effetto che fa. Il caso Zappacosta però non finisce nel dimenticatoio, niente affatto. Ieri la Direr, il sindacato dei dirigenti, ha scritto alla […]
  • Fondi statali, giù la maschera23 Novembre 2015 Fondi statali, giù la maschera No, non è per niente vero che i fondi Fas li hanno spesi tutti. Non è vero che l'Abruzzo sta in testa alle classifiche, tutto il contrario. Non è vero che stanno messi bene, proprio no. […]
  • La graduatoria scomparsa24 Giugno 2016 La graduatoria scomparsa Una lettera inviata al direttore generale della Regione Abruzzo Cristina Gerardis e al Capo dipartimento Giovanni Savini per segnalare “un gravissimo caso di assenza di trasparenza, nel […]