·80 is the new 20·

#BookClub (Regia: Bill Holderman. Con: Diane Keaton, Jane Fonda, Candice Bergen, Mary Steenburgen, Craig T. Nelson, Andy Garcia, Don Johnson, Richard Dreyfuss, Alicia Silverstone, Katie Aselton. Genere: Commedia)

Mettete insieme attrici e attori solo per il loro nome capaci di attirare il pubblico; che hanno fatto dell’età che avanza un punto di forza anziché una ragione di “perdita di consensi”; delle vere icone di bellezza e progressismo e stile. Fateli girare dietro una cinepresa – semplicemente interpretando se stessi – in luoghi magnifici degli Stati Uniti. Ponete al centro del film un tema scottante e attuale in ogni fase della vita come il sesso. Gli ingredienti ci sono tutti per trascorrere un’ora e mezza abbondante davvero godibile, che vi consiglio innanzitutto per la brillantezza dei dialoghi, perfettamente sostenuti da otto mostri sacri holliwoodiani, per nulla sminuiti da una commedia che affronta il “problema” dell’erotismo quando si superano abbondantemente i primi “anta”. L’occasione è data da un cenacolo di lettura, messo su dalle protagoniste femminili, per stimolarsi reciprocamente a leggere. Ogni mese ciascuna propone un libro, poi se ne discute: gli argomenti diventano occasione di convivi dove essere astemi è vietato e in cui non esistono tabù. Come accade con gli amici migliori, qualunque questione, anche la più scabrosa, è degna di essere sviscerata e se necessario sdrammatizzata. Ebbene, invece dei soliti classici da intellettuali, la scelta questa volta ricade su Cinquanta sfumature di grigio di E.L. James: un vero caso editoriale, con 125 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Numeri mai visti e spiegabili solo così: la descrizione senza veli di un erotismo un po’ estremo, relegato nelle fantasie sessuali di tanti, ma spesso inespresso, ha scatenato la curiosità e la passione dei lettori di ogni angolo del pianeta, gente di culture e tradizioni diverse; eppure accomunati dalla febbre di queste pagine, invero, dal punto di vista letterario, non di particolare qualità. Anche io faccio parte della folta schiera di coloro che hanno letto (a dirla tutta, e senza falsi pudori, non con particolare entusiasmo) questo romanzo: e il fatto che se ne sia costruito un film intorno (oltre a quello tratto dal libro stesso) con star del calibro di Jane Fonda e Andy Garcia, mi conferma ciò su cui già avevo riflettuto. L’ampiezza del pubblico che apprezza un’opera non va sottovalutata, anche se si tratta di qualcosa di non particolarmente elevato sotto il profilo artistico e qualitativo. Se le persone, anziché giocare a Fortnite o insultare il prossimo sui social, trascorrono il tempo a leggere un libro erotico, per quanto pedestre, per me è una bella notizia! Insomma, anche nel gruppo di ex ragazze di Book club, quelle pagine sono dirompenti, al punto da modificare il corso della vita di ciascuna, inaspettatamente, dato che ormai le cose sembravano stabilmente assestate. Un’inevitabile osservazione è che nel film è chiaro quale sia il sesso forte: gli uomini, a parte l’affascinante pilota interpretato da Andy Garcia, non fanno una gran figura. Non sono trainanti, su questo campo (intendo la sfera erotica: al di là del machismo e dei luoghi comuni su chi sia “cacciatore” e chi “preda”). Si dimostrano insicuri e in difficoltà di fronte alle debolezze fisiche che l’età irrimediabilmente porta con sé. Reagiscono, talora, alla vecchiaia con una buona dose di tintura per capelli ed una nuova relazione, possibilmente con qualcuno di 30 anni più giovane. La mia preferita tra le signore è Jane Fonda: ancora bellissima e credibile nel suo personaggio. Ho trovato convincente ed ironico il personaggio della giudice federale (Candice Bergen) che d’improvviso scopre le app di incontri e ne impara a fare un uso smodato. Non sono sicura che sia stata giusta la scelta di “accoppiare” Andy Garcia con Diane Keaton che (come avevo già scritto qui a proposto di Appuntamento al parco https://cinedecimamusa.blog/2017/10/30/diane-fa-diane/) si limita ormai a mettere sulla scena una figura immutabile e impermeabile a qualsiasi ruolo, più che altro identica ad un modello di signora stilosa, di un’eleganza discreta, forse un po’ glaciale. Per questo mi è parso ardito affiancarla, in una storia passionale e avventurosa, all’attore di origine cubana, di dieci anni più giovane ed ancora molto in forma. Sono convinta che le spettatrici in sala avranno ragione di scandalizzarsi nel vedere Diane che a un certo punto pianta in asso un Andy innamorato perso e desideroso di iniziare una vita insieme…3 ciak 🎬 🎬🎬 per me, un film divertente e affatto stupido sull’importanza del sesso anche “da grandi”.




Articoli correlati

  • Sincerità?22 Novembre 2015 Sincerità? #dobbiamoParlare (Di Sergio Rubini. Con Sergio Rubini, Isabella Ragonese, Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia Calzone. Genere: commedia) Il film, con il suo titolo già di per sè […]
  • Gattofili e dintorni9 Ottobre 2016 Gattofili e dintorni #pets (Regia: Chris Renaud, Yarrow Cheney. Con: Francesco Mandelli, Lillo, Laura Chiatti, Alessandro Cattelan, Louis C.K., Eric Stonestreet, Kevin Hart, Jenny Slate, Ellie Kemper, Albert […]
  • Le punizioni divine29 Luglio 2018 Le punizioni divine #IlSacrificioDelCervoSacro (Regia: Yorgos Lanthimos. Con: Colin Farrell, Nicole Kidman, Raffey Cassidy, Barry Keoghan, Sunny Suljic, Alicia Silverstone, Bill Camp. Genere: Drammatico, […]
  • Fumo negli occhi14 Novembre 2015 Fumo negli occhi #45anni (Di Andrew Haigh; con Charlotte Rampling, Tom Courtenay, Geraldine James. Genere: sentimentale, drammatico) Potrebbe sembrare una celebrazione del matrimonio resistente a […]